Covid:Grimaldi,tirare freno ora per sperare qualcosa Natale

Infettivologo L'Aquila:tamponi,tracciamenti,cure precoci a casa

(ANSA) - L'AQUILA, 14 NOV - "Speriamo non ci sia bisogno di un lockdown totale ma se il trend dovesse rivelarsi ancora molto negativo, speriamo di no, è l'unica soluzione per invertire la tendenza della curva. Il mio pensiero è che è meglio tirare il freno in modo energico in questo periodo, per sperare poi di riaprire qualcosa, con molta prudenza, in prossimità delle festività natalizie".
    Così il primario del reparto di malattie infettive dell'ospedale San Salvatore, Alessandro Grimaldi, nel fare il punto sulla emergenza in regione e, soprattutto in provincia dell'Aquila, da settimane maglia nera dell'intera regione con il sistema sanitario al collasso. L'infettivologo parla nel giorno del record di contagi in Abruzzo con 939 casi, di cui 374 in provincia dell'Aquila.
    "Come se ne esce? Lavorando tanto, facendo tassimi tamponi, tracciando velocemente le persone e iniziando i trattamenti a casa: chi comincia prima anche se peggiora, ha più probabilità di guarire - conclude l'infettivologo. (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie