Covid, il Coni Abruzzo accanto ad atleti e società

Il presidente Imbastaro spera in una ripresa graduale

(ANSA) - PESCARA, 26 NOV - Il Coni Abruzzo ha stanziato 87mila euro per sostenere 87 società dilettantistiche; ieri è scaduto il bando del Governo per nuove misure di sostegno allo sport dilettantistico. Una somma che va ad aggiungersi alla Legge 2 per lo sport che ha visto la Regione Abruzzo stanziare 250mila euro per il 2020 e 500mila euro per il 2021 per l'attività sportiva promozionale, agonistica e amatoriale.
    "Ricordo - dichiara il presidente del Coni Abruzzo Enzo Imbastaro - che il Governo ha stanziato 4 milioni di euro per l'impiantistica nazionale e che i collaboratori sportivi hanno potuto usufruire di 800 euro per i mesi di febbraio, marzo e aprile scorso e per il mese di novembre. Misure che, ovviamente, non possono risolvere tutti i problemi, ma permettere comunque di sostenere un momento difficile come quello attuale". "Al momento solo i tesserati delle federazioni che risultano di interesse nazionale continuano ad allenarsi - ha aggiunto Imbastaro - quindi parliamo di una platea comunque ridotta.
    Confidiamo in un rallentamento dei contagi per poter, seppur gradualmente e in maniera ridotta, riprendere l'attività soprattutto per quanto riguarda l'attività giovanile e gli sport di base, quelli più penalizzati dalla pandemia". (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie