Velino, trovati tre corpi degli escursionisti dispersi

Si cerca il quarto. Erano stati travolti da una valanga il 24 gennaio

Dopo 27 giorni di ricerche ininterrotte e con l'impiego di mezzi e risorse straordinarie, di speranze, sia pure flebili, e di grande commozione e dolore di un territorio intero, il Velino ha restituito i corpi dei quattro escursionisti di Avezzano: anche se il quarto, localizzato, verrà recuperato domani perché oggi le operazioni sono state interrotte per il pericolo valanghe dovuto alle alte temperatura.

Proprio quella valanga che ha colpito Valeria Mella, 25 anni, laureata in fisioterapia e amante del teatro, la cui salma è stata recuperata per prima, il fidanzato Gianmarco Degni, (26), studente, poi Gian Mauro Frabotta (33), ingegnere dell'Eni, e Tonino Durante (60), grande appassionato di montagna. Togliendogli la vita in una disgraziata domenica dal tempo incerto, lo scorso 24 gennaio, che avrebbe dovuto essere di divertimento e spensieratezza.

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030



      Modifica consenso Cookie