Ocse: 14% italiani vive in relativa povertà

E il 27% a rischio se perdesse tre mesi di stipendio

Redazione ANSA PARIGI

(ANSA) - PARIGI, 09 MAR - Il 14% della popolazione italiana vive in una situazione di relativa povertà: è quanto emerge dall'ultimo rapporto Ocse sul benessere di vita (Come va la vita?) nei Paesi dell'Ocse, concentrato quest'anno sulle "profonde disparità" che pesano sulle società contemporanee.
    Il 27%, prosegue l'organismo con sede a Parigi, rischia invece di finire in povertà se dovesse perdere tre mesi consecutivi di stipendio". Altro dato riguardante il nostro Paese: il 20% dei nuclei meno abbienti spende il 40% dei propri guadagni in costi abitativi. L'8% dice di essere "poco soddisfatto" dalla propria vita e sempre l'8% dice di "non avere amici o famiglia a cui rivolgersi in caso di bisogno". Mentre il 15% si dice "insoddisfatto" di come spende il proprio tempo.(ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA