Coronavirus: studente disabile, problemi per corsi on line

Non udente scrive ad Azzolina,si crea disparità tra universitari

Redazione ANSA BONEFRO (CAMPOBASSO)

(ANSA) - BONEFRO (CAMPOBASSO), 13 MAR - Problemi e difficoltà per i disabili affetti da sordità a seguire le lezioni on line. Lo evidenzia Michele Buscio, studente universitario di Bonefro che, nei giorni scorsi, si era rivolto al Ministro Azzolina sottolineando i disagi per tali categorie di diversamente abili. "La "didattica a distanza" non è molto funzionale per le persone sorde, sordocieche, cieche e con gravi patologie - spiega il giovane nella missiva al rappresentante del Governo -.
    Questo per me è fortemente discriminatorio in quanto molti di loro hanno difficoltà".
    Michele Buscio chiede anche il riconoscimento da parte dello Stato della figura professionale dell'assistente all'autonomia e alla comunicazione per i ragazzi con disabilità:"Mi auguro che si riconosca subito questa figura perché è un diritto per chi ne ha bisogno". Per quanto riguarda il coronavirus, la situazione è molto complessa per gli studenti con disabilità grave e per gli assistenti. "La proposta del Ministro di inviare gli assistenti all'autonomia a domicilio per supportate i disabili nelle lezioni on line rischia di essere dannosa sul fronte dei contagi - conclude lo studente - per questo è giusto fermare tutto per rispetto di tutti gli studenti affinché nessuno resti indietro".
    (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA