Oxfam: Covid d'oro, 109 miliardi dollari di extra-profitti

Per 32 multinazionali da Apple a Facebook. Agli azionisti l'88%

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 10 SET - Le 32 multinazionali più grandi al mondo stanno realizzando 109 miliardi di dollari in extra-profitti, nel 2020, rispetto alla media dei 4 anni precedenti, secondo il rapporto di Oxfam 'Potere, profitti e pandemia'. Da Google, Apple, Facebook, Amazon fino ai giganti farmaceutici, queste realtà hanno visto crescere i loro utili a livelli da "capogiro" e, secondo le stime della ong, destineranno l'88% dei loro profitti in eccesso agli azionisti, "arricchendo in gran misura chi è già ricco" mentre 400 milioni di posti di lavoro sono andati persi nel primo semestre per il Covid e 430 milioni di piccole imprese sono a rischio chiusura.
    "Il Covid-19 ha avuto conseguenze tragiche per molte persone in tutto il mondo, ma ha anche beneficiato chi si trova all'apice della piramide distributiva", commenta il policy advisor su giustizia economica di Oxfam Italia, Misha Maslennikov, spiegando che il "tema non è tanto la creazione degli utili, quanto il loro mancato reinvestimento nella produzione e nel lavoro". "È sconcertante come nel bel mezzo di questa gravissima crisi sanitaria queste imprese destinino i loro utili quasi esclusivamente alla distribuzione dei dividendi agli azionisti o ad operazioni di buyback azionari, a discapito di investimenti produttivi e del miglioramento delle condizioni retributive dei dipendenti. Questo ha l'inevitabile risultato di ampliare le disuguaglianze". (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA