Sostenibilità: a Poste l'attestato di verifica Uni Iso 26000

Lasco, nuovo importante riconoscimento agli sforzi dell'azienda

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 23 GIU - Poste Italiane "aderisce al più importante standard internazionale che fornisce le linee guida sulla responsabilità sociale delle Imprese per uno sviluppo sostenibile nell'economia globale": la società sottolinea cosi di aver "ottenuto l'attestato di verifica (Assurance Statement) UNI ISO 26000, uno standard internazionale per l'adozione di strategie di sviluppo sostenibile e di promozione di scelte e comportamenti virtuosi in ambito Esg (ambientale, sociale, governo d'impresa). "L'attività di valutazione, alla quale Poste Italiane si è sottoposta volontariamente - spiega l'azienda guidata dall'a.d. Matteo Del Fante - , è stata svolta dall'organismo indipendente DNV GL- Business Assurance e ha analizzato l'intero perimetro organizzativo del Gruppo attraverso i sette pilastri che ispirano le linee guida UNI ISO 26000: governance, diritti umani, rapporti e condizioni di lavoro, ambiente, corrette prassi gestionali, aspetti specifici relativi agli utenti/consumatori, coinvolgimento e sviluppo della comunità". Il gruppo "si è distinto per la capacità di identificare e rivedere periodicamente le priorità su cui concentrarsi, integrandole nelle strategie di gruppo e tenendo conto dei rischi potenziali; la capacità di tenere conto nei propri processi strategici, decisionali e operativi, delle istanze di tutti gli stakeholder di riferimento, integrandole nel proprio sistema di governance; la capacità di programmare e comunicare le azioni di responsabilità sociale intraprese in modo trasparente e continuo".
    "Gli sforzi prodotti dalla nostra azienda - commenta il condirettore generale Giuseppe Lasco - hanno ottenuto un nuovo ed importante riconoscimento, che ne conferma e sostiene il ruolo strategico nello sviluppo del sistema Paese. Il percorso seguito nell'ultimo triennio è stato caratterizzato da numerose tappe rappresentative della visione Esg, che hanno coinvolto la strategia, la governance e i sistemi di reporting, e hanno inoltre determinato importanti trasformazioni evolutive che hanno permesso all'azienda di raggiungere nel 2019 nuovi traguardi, rendicontati per il secondo anno nel bilancio Integrato". (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA