Enel: fonti finanziamento sostenibile salgono al 70% in 2030

Attualmente sono un terzo dell'indebitamento, circa 50% nel 2023

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 24 NOV - Attualmente, le fonti di finanziamento sostenibile, comprese le emissioni obbligazionarie Sustainability-linked, i green bond e i sustainable loans, rappresentano circa un terzo dell'indebitamento lordo totale dell'Enel. Si prevede che l'incidenza di tali fonti sul debito lordo totale aumenti a circa il 50% nel 2023 e a oltre il 70% nel 2030, in quanto il Gruppo mira a rifinanziare progressivamente le emissioni in scadenza e raccogliere nuovi fondi tramite strumenti sostenibili. Lo si legge nella nota di Enel sul nuovo piano strategico triennale e la vision al 2030.
    Il costo del debito delle emissioni obbligazionarie Sustainability-linked del Gruppo - precisa la nota - è in media di circa 15-20 punti base inferiore alle emissioni obbligazionarie convenzionali, un livello che si prevede porterà a una riduzione del costo dell'indebitamento di Enel. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA