Lagarde (Bce), clima centrale per revisione della strategia

È una delle maggiori sfide dell'umanità, servono azioni concrete

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 25 GEN - "Il cambiamento climatico è una delle maggiori sfide affrontate dall'umanità in questo secolo, e ora c'e' ampio consenso sul fatto che sia necessario agire. Ma questo consenso deve essere tradotto più rapidamente in azioni concrete". E' quanto ha affermato la presidente della Bce Christine Lagarde nel suo intervento alla conferenza dell'Institute for Law and Finance (Ilf) su "Green Central Banking".
    Lagarde ha ricordato che la Bce, così come le altre banche centrali, "non è responsabile per le politiche sul clima", ma "contribuirà allo sforzo collettivo nell'ambito del suo mandato, agendo in tandem con tutti coloro che sono responsabili per le politiche sul cambiamento climatico".
    Il climate change, ha aggiunto Lagarde, è anche uno dei temi centrali su cui si concentra la riflessione della Bce in tema di revisione di strategie. "Il cambiamento climatico - ha spiegato infatti - influisce anche sul nostro mandato primario di stabilità dei prezzi attraverso diversi canali". Per questo motivo le valutazioni su questo tema "sono parte integrante della nostra revisione in corso della strategia di politica monetaria". Secondo la presidente della Bce infatti "il cambiamento climatico può creare volatilità nel breve periodo per produzione e inflazione causata da eventi meteorologici estremi e, se non affrontato nel modo giusto, può avere effetti di lunga durata sulla crescita e sull'inflazione". (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA