Recovery: Enel, puntare a gestione congiunta energia-acqua

Con 6,4 miliardi di investimenti, 5,9 TWh di elettricità in più

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 21 OTT - Da una migliore gestione di energia e acqua in Italia si potrebbero ottenere 5,9 Terawattora annui di elettricità aggiuntiva e una disponibilità d'acqua di circa 2,8 miliardi di metri cubi in più, pari al 20% del volume delle grandi dighe italiane. Sono alcune delle evidenze dello studio "Energy for water sustainability. Sviluppare le sinergie elettrico-idrico per la sostenibilità" realizzato da Althesys con Enel Foundation.
    "Il raggiungimento di questi obiettivi - si legge in una nota - significherebbe ulteriori investimenti per circa 6,4 miliardi di euro, che potrebbero far parte a pieno titolo del Piano Nazionale di Rilancio e Resilienza".
    "Lo sviluppo delle rinnovabili e di soluzioni innovative in grado di aumentare l'efficienza dell'utilizzo della risorsa idrica possono contribuire significativamente al water saving e alla tutela del territorio, all'interno del più ampio impegno per contrastare il cambiamento climatico", commenta il vicedirettore Enel Foundation Giuseppe Montesano..
    "Le risposte al crescente impatto di situazioni di stress idrico connesse al cambiamento climatico - spiegail ceo di Althesys, Alessandro Marangoni, - possono essere molteplici e articolate, ma richiedono interventi su orizzonti temporali sufficientemente ampi e investimenti consistenti.". (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA