Da Lesotho a Prato per studiare riuso scarti tessili

Visita delegazione a imprese del settore

Redazione ANSA PRATO

(ANSA) - PRATO, 17 FEB - Una delegazione del paese africano del Lesotho ha fatto visita oggi a Prato per studiare il riutilizzo degli scarti tessili e aumentare così la sostenibilità ambientale della produzione tessile.
    Insieme ad altri Paesi africani il Lesotho, che conta 50mila addetti nel settore, è impegnato in un progetto finanziato da Banca mondiale e Unido (l'Organizzazione delle Nazioni Unite per lo sviluppo industriale) per trovare metodi di gestione degli scarti tessili che limitino l'impatto sull'ambiente e consentano il più ampio riutilizzo possibile. Da qui la visita a Prato, organizzata da Confindustria Toscana Nord, di una delegazione costituita da rappresentanti del Governo del Lesotho e dell'associazione tessile del paese oltre che di personale Unido. Dopo un incontro in Confindustria Toscana Nord, la delegazione ha in programma visite alle imprese Cormatex, Dell'Orco & Villani, Manifattura Maiano, Com.I.Stra e Next Technology Tecnotessile. Interesse è stato manifestato anche per l'attività del Consorzio Detox.(ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA