Calabria

  1. ANSA.it
  2. Calabria
  3. Speciali
  4. Confcommercio: Cosenza, costituita Associazione panificatori

Confcommercio: Cosenza, costituita Associazione panificatori

Presidente é stato eletto Antonio Melagrinò

Redazione ANSA COSENZA

(ANSA) - COSENZA, 10 MAR - In un momento delicato come quello attuale, con i prezzi delle materie prime in vertiginoso aumento, in casa Confcommercio Cosenza nasce "Assipan", l'associazione che rappresenta il punto di riferimento per le aziende del settore della panificazione e dei prodotti affini.
    L'assemblea dei soci Confcommercio del settore ha eletto all'unanimità Antonio Malagrinò titolare di un noto panificio della costa ionica, presidente di Assipan della provincia di Cosenza.
    Insieme a Malagrinò sono stati eletti i componenti del Consiglio Direttivo, che sono Antonio Aita, Matteo Bruno, Salvatore Campana, Francesco Antonio De Simone, Michele Minò, Raffaele Palmieri e Carla Sapia.
    L'assemblea è stata aperta dal saluto del presidente di Confcommercio Cosenza, Klaus Algieri. "Abbiamo voluto fortemente - ha detto Algieri - la nascita di questa associazione di categoria e sono contento che la spinta a farlo sia giunta soprattutto dagli imprenditori del settore. Al presidente Malagrinò rivolgo gli auguri di buon lavoro".
    All'assemblea ha partecipato il presidente nazionale Giovani imprenditori Assipan e consigliere nazionale Antonio Tassone, che, congratulandosi con Malagrinò, ha detto che "il settore della panificazione sta vivendo è un momento difficile. Molti di noi sono allo stremo e mettersi insieme può rappresentare un'ancora di salvezza. La spinta a fare rete, comunque, deve essere forte non solo nei momenti difficili, ma soprattutto in quelli più tranquilli che devono essere utilizzati per crescere e programmare".
    Il neo eletto presidente Malagrinò, nel ringraziare l'assemblea per la fiducia accordatogli, ha tracciato le linee guida dell'associazione. "Le sfide che ci attendono - ha detto - sono tante. Dobbiamo smetterla di farci concorrenza sleale tra noi e cominciare ad imparare che, se ragioniamo insieme, le prospettive che ci si aprono sono tante". (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Archiviato in


        Modifica consenso Cookie