Torino: sul tetto ostello piante coltivate con acqua piovana

Giardino della Pioggia, vegetali resistenti a siccità e umidità

Redazione ANSA TORINO
(ANSA) - TORINO, 24 NOV - Un tetto verde e una serra aeroponica, ossia senza terra, sull'ostello Open 011 Casa della Mobilità Giovanile e dell'Intercultura. Il progetto esecutivo dell'intervento, che rientra nell'ambito del progetto europeo Cwc City Water Circles, è stato approvato oggi dalla Giunta comunale e doterà l'ostello di un'infrastruttura in grado di creare un sistema circolare di recupero delle acque piovane.

Le piante del giardino e quelle coltivate nelle vasche saranno infatti alimentate da un sistema di irrigazione a goccia e di nebulizzazione di acqua arricchita di fertilizzanti utilizzando esclusivamente le piogge raccolte dal tetto, dunque senza spreco di acqua potabile. Previsto anche un terzo sistema di recupero delle acque, un Giardino della Pioggia con piante in grado di resistere alla siccità e all'umidità. Nella serra saranno coltivati frutta e verdura per la struttura di accoglienza e la terrazza diventerà un punto di aggregazione per gli ospiti. Con questo intervento saliranno a 5 i tetti verdi realizzato su edifici pubblici dal 2008 ad oggi. (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie