Dieci Daspo per partita Lecco-Como

Ci furono disordini fuori e dentro lo stadio Sinigaglia

Redazione ANSA MILANO

(ANSA) - MILANO, 2 SET - Dieci Daspo, e un undicesimo è in fase istruttoria, sono stati emessi dal questore di Como in relazione ai disordini verificatisi il 22 maggio scorso nei pressi dello stadio Sinigaglia dove si è disputato l'incontro Como-Lecco di Serie D.
    Immediata conseguenza per nove comaschi e due lecchesi è il divieto di accesso agli impianti sportivi da un minimo di un anno ad un massimo di due anni e sei mesi e l'obbligo di permanere, tre ore prima e tre ore dopo l'incontro, fuori della zona dello stadio. Altra conseguenza legata al Decreto Sicurezza-bis è l'impossibilità di accedere allo stadio, con qualsiasi tipologia di biglietto (a titolo gratuito o pagamento), sino a quando non ottengano la riabilitazione, procedura attivabile non prima di tre anni dal termine del divieto di accesso.
    In occasione dell'incontro si erano verificati momenti di tensione sin dall'arrivo in stazione dei supporters del Lecco. I disordini erano proseguiti dentro e fuori lo stadio.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA