Beauty & Fitness

C'era una volta il tonico, ora ci sono le Mist. Tutto quello che c'è da sapere

Acque termali arricchite di estratti e olii essenziali, rinfrescano e idratano

Tonico Mist (fonte The Beautyaholic's Shop , la migliore cosmesi green da tutto il mondo) © Ansa

Hanno cominciato le celebrities, poi Instagram ha reso mondiale il trend, le blogger ne parlano e le acque per il viso ‘mist’ in bomboletta spuntano da ogni borsa in città, in vacanza, in piscina. Ne vanno matte Victoria Beckham, Cara Delevingne e Liv Tyler (che a rigor del vero sono anche state testimonial di brand di acque in spray leader del mercato mondiale).

 In fila sugli scaffali delle profumerie e dei supermarket, in recipienti sotto pressione di azoto o dotate di vaporizzatore manuale, le face-mist sembrano irresistibili. Non sono solo dosi di acqua (generalmente termale o di sorgente) da passare generosamente sul viso accaldato per un effetto 'brina' che rinfresca, contengono molti altri ingredienti, arricchite di estratti di camomilla, ibisco, amamelide e aloe vera, oltre che minerali inclusi gli oli essenziali, e sono pubblicizzate anche come spray per fissare il trucco oppure per abbronzare meglio la pelle e idratarla a fondo. Si usano anche al posto del classico vecchio tonico all'acqua di rose o del profumo in estate perché ci sono anche le edizioni leggermente profumate.

Insomma, come per le bottiglie/borracce di acqua da bere e da portare sempre con sé, magari 'condite' secondo l'ultimo trend,  le mist sono l'accessorio più cool delle beauty-addcited . 

Il fenomeno è globale e anche l'Huffington Post, edizioni USA e Canada, pone la questione dell'utilità di questi nuovi cosmetici soprattutto in relazione ai prezzi che per le mist sono anche elevati (da noi, ad esempio, la lussuosa The Mist della maison La Mer costa dagli 80 ai 100 euro). "Si tratta di prodotti indispensabili o di uno spreco di soldi?" Chiede il quotidiano canadese al dermatologo Sandy Skotnicki che risponde: "Tecnicamente non sono necessarie e se contengono solo acqua non idratano davvero la pelle, al contrario possono seccarla. Sono invece di certo rinfrescanti e se contengono anche altri ingredienti come gli oli possono idratare la cute e renderla più elastica".

Promuovono le mist molte blogger ed esperte di trucco mondiali: una spruzzatura dopo essersi truccate rende l'effetto più naturale e il fondotinta meno 'biscotto' . Molte le acque e gli spray per fissare il trucco e dare alla pelle effetti scintillanti pubblicizzate dalle youtuber più rinomate. Su youtube, proprio come le acque funzionali da bere, è pieno di tutorial per fare da sé le acque mist del momento (risparmiando), come mescolando mezza tazza di acqua di rose con qualche goccia di succo di limone oppure inserendo foglie di menta nel liquido e versando il tutto in un flacone dotato di dosatore spray, ad esempio. Oppure oli essenziali per fare acque dopo sole in casa propria. E sfoggiarle in borsetta.

Prodotti e idee nuove per una nuova routine estetica che si rivelano invece utili per alcune piccole emergenze d'estate quando in spiaggia non ci sono le docce o nelle calette fra gli scogli: una spruzzata sul viso o sulle zone appena depilate che con l'acqua di mare possono irritarsi è un gesto decisamente risolutivo per sentirsi meglio. Le mist infatti hanno capacità decongestionanti e anti arrossamenti collaudate.

Antesignane delle mist sono l'acqua termale minerale di Vichy spray che era immancabile nelle borsette degli anni '60, resiste così da 85 anni , così come la 'rivale' Eau Thermale Avene . Tante sono ora  sugli scaffali le "Thermal Spring Water" cui si sono aggiunge le "Glow Mist". Data la nostra ossessione per la cura della pelle, il fascino delle nebbie facciali è comprensibile.

Tra le termali,  Queen of Hungary mist di Omorovicza,  tonico alla Rosa, Neroli e Salvia, purificante ed idratante ispirato all'acqua formulata per la regina Elisabetta d'Ungheria nel 14° secolo, il primo profumo registrato al mondo. Ageless Face Mist di Bottega Organica è una speciale miscela di Salvia Haenkei, Salvia e Galega antiossidante e rinvigorente, promuove l'attività di ringiovanimento cellulare, anche grazie alla presenza di antiossidanti naturali provenienti da Lavanda, Rosmarino e Timo. Rose & Aloe Hydrating Toning Mist di John Masters Organics con ingredienti vegetali attivi che stimolano la circolazione sanguigna e regalano una ventata di energia in tutti i momenti del giorno. Radiance Boost Facial Mist di Amly Botanicals da ancora un passo avanti: è un tonico - siero contiene acido ialuronico vegetale per trattenere l'umidità nella pelle, una formula profondamente idratante che fonde fiori, frutta e erbe biologiche con oli essenziali di Neroli, Gelsomino, Rosa Otto, Camomilla, fiori di Tiglio e Incenso. Dewy Facial Mist di De Mamiel è anche questo un siero nebulizzato sulla pelle, completamente naturale ma molto potente. Ha proprietà riparative, anti inquinamento, nutrienti ed idratanti. Tra i principi attivi il superossido Dismutasi, Acido Ialuronico e Peptidi di origine vegetale. Lagom Cellus Mist Toner formulato con il super idratante Derma Flux, tra i prodotti coreani in voga sul mercato Usa. Altro best selling è Jurlique Rose Water Balancing Mist, mentre in Italia è noto il Caudalie Beauty Elixir, con arancio, menta e rosmarino in un mix rivitalizzante effetto immediato. Non spray ma in qualche modo antesignani delle acque mist, ossia tonici con funzioni in più, sono dei classici beauty come il tonico esfoliante Clinic Claryfing Lotion o la similare La Roche Posay Effaclar, entrambe con acido glicolico e salicilico

  • Redazione ANSA
  • 09 ottobre 2018
  • 13:33

Condividi la notizia