Motori diesel, riscatto arriva anche da aviazione generale

Nuovo Celera 500L utilizza biogasolio e taglia costi operativi

Redazione ANSA ROMA

La riabilitazione dei motori a gasolio arriva, oltre che da quanto stanno sostenendo e facendo molti costruttori di auto, dal mondo dell'aviazione. Un propulsore a elica V12 per velivoli di aviazione generale (quelli che vengono comunemente chiamati jet privati) costruito in Germania dalla Red Aircraft GmbH e funzionante secondo il ciclo Diesel è stato infatti scelto e certificato in California dalla Otto Aviation per il nuovo Celera 500L, aereo che ''punta a riscrivere i viaggi commerciali rispetto a quelli con velivoli di linea''. Grazie a questa unità che eroga da 500 a 600 Cv, e che brucia oltre al biogasolio anche il normale kerosene Jet 1, il Celera 500L consuma un decimo rispetto ai jet per aviazione generale e abbassa da 2.100 dollari/ora a 328 dollari/ora il costo operativo di questo 6 posti, il tutto ad una velocità di crociera di 460 miglia/ora e con un'autonomia che può raggiungere le 4.500 miglia. ''Persone singole, amici e famiglie potranno noleggiare il Celera 500L a prezzi paragonabili alle tariffe aeree commerciali, ma con tutta la comodità dell'aviazione privata'', ha affermato William S. Otto, presidente dell'azienda. Il Celera 500L, che ha già compiuto più di 30 voli di prova, offre questi livelli di economicità oltre che per le caratteristiche del motore Diesel Red A03 anche alla particolarissima forma studiata per offrire il cosiddetto 'flusso laminare' su ali, coda e fusoliera e ridurre al minimo la resistenza aumentare così l'efficienza. Su questa soluzione aerodinamica la Otto Aviation detiene sette brevetti. Secondo l'azienda l'aereo è progettato per soddisfare il più alto livello di sicurezza e conformità con le normative FAA e dell'aviazione internazionale. Nel 2022 inizierà il processo di certificazione FAA, obiettivo che la Otto Aviation prevede di raggiungere entro il 2025. La particolarità più interessante del motore A03 della Red Aircraft GmbH, azienda che vanta una grande esperienza nei propulsori a pistoni per aviazione, è quella di essere un 12 cilindri a V costituito da due bancate separate che possono funzionare - grazie alla presenza di sub-sistemi duplicati - in modo indipendente, così da risolvere situazioni critiche a livello di motore. Certificato EASA (TC.E.150) e FAA (E00092EN), il motore A03 - che nel Celera 500L è montato in coda, al contrario come avviene per i due turboelica nel Piaggio P180 Avanti - eroga al decollo oltre 550 Cv e viene controllato via network elettronico con leva singola.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie