EICMA, Dell'Orto presenta sistemi iniezione e centralina

Prosegue il piano di sviluppo strategico in Cina e India

Redazione ANSA ROMA

Attiva nel campo dei motori sin dal 1933, Dell'Orto conferma la sua presenza a EICMA, evento dedicato alle due ruote in corso a Milano. Dell'Orto presenta una gamma completa di componenti e sistemi di iniezione elettronica, specifici per i motori motociclistici. La nuova centralina Monnalisa, che completa la gamma di ECU Dell'Orto, è nata per soddisfare tutte le esigenze del prossimo decennio e soddisfa le norme EURO5 e BS6 che entreranno in vigore dal 2020. I più recenti sviluppi includono il controllo di trazione, lo start-and-stop e la diagnostica di bordo avanzata OBD2. Le ECU Dell'Orto supportano motori mono e bicilindrici, a 2 e 4 tempi, con raffreddamento ad aria o a liquido. Nel 2019 Dell'Orto ha raccolto la sfida dell'elettrificazione, accompagnando la nascita della MotoE con la fornitura del sistema di acquisizione dati: datalogger, piattaforma inerziale, sensori freni, sensori sospensioni, ricevitore e sensori TPMS (temperatura e pressione pneumatici). Grazie a questa nuova esperienza elettrica si è creata un' importante collaborazione con Energica Motor Company per la realizzazione e commercializzazione di una nuova tipologia di Power Unit destinata a moto elettriche (EV) small size (range di potenza fino a 8/11kW) e medium size (range di potenza fino a 30 kW). Attraverso questa partnership, Dell'Orto ed Energica Motor Company, puntano a proseguire il percorso di sviluppo ed espansione nei segmenti suddetti (EV small e medium size) attesi in forte crescita. Il progetto si pone l'ambizioso obiettivo di offrire soluzioni tecnologicamente avanzate ai grandi produttori operanti nel settore delle 'due ruote' e combina il know-how unico di Energica nella motorizzazione elettrica con le competenze progettuali di Dell'Orto nei sistemi di iniezione, nonché la capacità produttiva e commerciale in Europa, Cina e India. L'accordo prevede lo sviluppo comune di un sistema innovativo sulla base del know how delle due aziende e la relativa commercializzazione. In un piano di sviluppo strategico in linea con le nuove esigenze del mercato mondiale, Dell'Orto ha recentemente ampliato il proprio raggio d'azione sia in India che in Cina.

Dell'Orto è presente con un sito produttivo in India, dove sono state avviate importanti produzioni in partnership con i più grandi produttori locali. Lo stabilimento, altamente tecnologico ed organizzato secondo l'esperienza ed il know-how italiano e nel pieno rispetto degli standard qualitativi europei, ha iniziato la propria attività nel 2006 con la produzione di corpi farfallati meccanici per il nascente mercato locale dell'iniezione e per l'export. Dopo questa prima fase, ha consolidato sempre di più il proprio posizionamento sul territorio indiano diventando tra i primi player locali per i componenti di sistemi di iniezione. A febbraio 2018 è stata siglata una joint venture con Varroc per rafforzare la presenza di Dell'Orto in India come system integrator per i sistemi di iniezione motO. Varroc, infatti, affiancherà Dell'Orto per la produzione della nuova gamma di centraline di iniezione DaVinci e Monnalisa, completando ulteriormente la famiglia di prodotti realizzati internamente. Il mercato cinese è presidiato dalla Dell'Orto Shanghai, attiva da 10 anni sul mercato motociclistico cinese dove è leader con il sistema di carburazione elettronica. Dell'Orto Cina si distingue anche come partner per lo sviluppo del completo sistema di iniezione per le prossime normative China stage IV e per l'export. Nel 2017 è stata avviata una JV per la produzione di fuel module per il settore moto e Dell'Orto ha portato in questo prodotto l'approccio automotive alla qualità, superando i più severi test di validazione (AKLH12) per avere anche in questo caso un prodotto di eccellenza. Dell'Orto, inoltre, si conferma distributore esclusivo per l'Italia dei prodotti Bosch per moto quali batterie, candele e lampadine.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA