Seat entra nella joint venture cinese tra Volkswagen e JAC

Tra progetti debutto brand spagnolo in Cina nel 2020-2021

Redazione ANSA

ROMA - In una cerimonia che si è svolta a Berlino, alla presenza della cancelliera tedesca Angela Merkel e del primo ministro cinese Li Keqiang, il presidente di Seat Luca de Meo e il presidente di Volkswagen Group China Jochem Heizmann hanno siglato con il presidente di JAC (Anhui Jianghuai Automobile Group) An Jin un memorandum d’intesa che prevede la partecipazione dell’azienda spagnola alla joint venture già esistente fra Vw e JAC. La firma di questo accordo rappresenta un punto di svolta per Seat in quanto, fin dal momento della creazione della joint venture, nel 2017, la Casa spagnola ha apportato un contributo nelle aree di design e ricerca e sviluppo ed ora - in base al nuovo accordo - Seat diventerà azionista di JAC Volkswagen con la conseguente introduzione del marchio Seat nel mercato cinese, prevista per il 2020-2021 "La nostra partecipazione a questa nuova fase della joint venture - ha commentato de Meo - rappresenta una pietra miliare per Seat. La giornata di oggi resterà negli annali dell’azienda, dal momento che segna l’inizio di una nuova era che ci permetterà di globalizzare il marchio e spingere lo sviluppo del veicolo elettrico. La Cina offre svariate opportunità a Seat e noi contribuiremo apportando soluzioni di mobilità in grado di soddisfare le esigenze dei clienti. Questa partnership, inoltre, costituisce per noi l’opportunità di apprendere dai futuri trend in corso di sviluppo in Cina”.

Il Memorandum d’intesa prevede inoltre che Seat, insieme a Volkswagen Group China e JAC, istituisca un centro di ricerca e sviluppo in Cina per lo sviluppo di veicoli elettrici, connettività e tecnologie di guida autonome (così come le relative componenti e tecnologie), con un utilizzo operativo previsto per il 2021. Inoltre, la joint venture lancerà una competitiva piattaforma per vetture elettriche.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA