Opel-Eisenach, connubio con città tedesca dura da 30 anni

Tanti i modelli prodotti lì, ora anche Grandland X plug-in

Redazione ANSA ROMA

Opel e la città tedesca di Eisenach: un connubio che dura da trent'anni. È tanto il tempo che è passato da quando il cancelliere tedesco Helmut Kohl guidò la prima Opel da Eisenach - una Opel Vectra 1.6i - uscita dalla catena di montaggio il 5 ottobre 1990. La casa del fulmine è stata una delle prime aziende a impegnarsi a creare nuovi posti di lavoro nella Germania Est.

Per quasi due anni, circa 200 dipendenti hanno prodotto ogni anno 10.000 unità di questo modello di segmento media di successo in un ex capannone di produzione della fabbrica automobilistica di Eisenach (AWE). Dall'apertura dell'attuale stabilimento nel 1992, sono stati investiti nel sito della Turingia oltre 1,5 miliardi di euro.

''Siamo molto orgogliosi del nostro team di Eisenach e dell'eccellente lavoro che è stato fatto qui per 30 anni - ha detto il ceo di Opel Michael Lohscheller - Sia Opel Vectra, Astra, Corsa, ADAM o ora la Grandland X - sono tutte uscite dalla linea di produzione con la convincente qualità di Eisenach. Con il nostro impegno in Turingia, abbiamo anche dato un importante contributo all'unità tedesca''. Dal primo giorno, Opel ha implementato un nuovo sistema di produzione a Eisenach. Progettata secondo i principi della lean manufacturing e dotata dei più moderni sistemi, la sede della Turingia lavora con produttività e qualità particolarmente elevate. L'anno scorso è stato effettuato un ampio lavoro di ammodernamento presso l'impianto per consentire la localizzazione della piattaforma EMP2 di Groupe PSA. Quasi nessuna pietra è stata lasciata intatta. Tra le altre cose, il 'matrimonio' - il collegamento tra telaio e carrozzeria - è stato completamente modernizzato ed è stato introdotto un processo di verniciatura più efficiente ed ecologico. Il lavoro di ristrutturazione e la produzione della Opel Grandland X non solo garantiscono un futuro sostenibile per l'impianto. Sono anche un pilastro importante nell'offensiva di elettrificazione di Opel. Il suv di successo - sia come un plug-in ibrido o con un classico motore a combustione - esce dalla catena di montaggio a Eisenach. Dal 1990 ad oggi sono stati prodotti numerosissimi veicoli a Eisenach: a partire dalla Vectra, passando per Astra e ancora Corsa (B, C, D ed E), la piccola Adam (anche in versione Rocks) fino ad arrivare al suv Grandland X (anche in versione ibrida plug-in a partire da quest'anno).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie