Mercato auto usate: calo anche ad ottobre

La contrazione è del 12,6% rispetto allo stesso mese del 2020

Redazione ANSA ROMA

Se il mercato auto nuove piange a causa della crisi dei semiconduttori, anche il mercato auto usate non ride nel mese di ottobre 2021. I passaggi di proprietà delle quattro ruote, al netto delle minivolture (trasferimenti temporanei a nome del concessionario in attesa della rivendita al cliente finale), hanno chiuso il mese di ottobre in calo del 12,6% rispetto allo stesso mese del 2020.

Si evidenzia un decremento analogo (-12,1%) anche rispetto al mese pre-Covid ottobre 2019. Ennesima decisa flessione ad ottobre per le minivolture, che hanno archiviato una variazione mensile negativa del 25,9% rispetto al 2020 (-22,3% in termini di media giornaliera). Per ogni 100 autovetture nuove ad ottobre ne sono state vendute 252 usate - più del doppio di quelle iscritte per la prima volta al PRA per il quarto mese consecutivo - e 192 nei primi dieci mesi dell’anno.

Le autovetture nuove ibride a benzina con una quota mensile di mercato del 34,5% rafforzano ad ottobre il loro primato, superando ampiamente le vendite di auto diesel (incidenza del 17,7%) e a benzina (incidenza del 27,4%), che accusano un’ennesima forte battuta d'arresto (variazioni mensili negative ad ottobre rispettivamente del 64,2% e del 49,8% rispetto ad ottobre 2020). Prosegue invece a pieno ritmo la crescita delle prime iscrizioni di auto elettriche e ibride a gasolio, che ad ottobre hanno più che raddoppiato i relativi contingenti.
Orientamento opposto per il mercato delle quattro ruote di seconda mano, dove prevalgono ancora le alimentazioni tradizionali (diesel e benzina), nonostante le flessioni registrate, mentre continua comunque a crescere la quota delle auto ibride a benzina (+3% mensile ad ottobre).

Ennesimo bilancio negativo ad ottobre anche per i passaggi netti di proprietà dei motocicli, che hanno registrato una variazione mensile negativa del 4,7% rispetto allo stesso mese del 2020, che si riduce tuttavia allo 0,2% in termini di media giornaliera per effetto della presenza ad ottobre 2021 di una giornata lavorativa in meno.

Da gennaio ad ottobre 2021, rispetto allo stesso periodo del 2020, i trasferimenti di proprietà al netto delle minivolture evidenziano incrementi del 15,2% per le autovetture, del 22,8% per i motocicli e del 16,7% per tutti i veicoli.

Calo a doppia cifra ad ottobre per le radiazioni di autovetture che hanno messo a bilancio un decremento mensile del 21,7% rispetto allo stesso mese del 2020 (-18% la media giornaliera), con un risultato pressoché analogo anche in confronto al mese pre-Covid ottobre 2019 (-17%).

Per il quarto mese consecutivo, tuttavia, le radiazioni hanno superato le prime iscrizioni (per ogni 100 auto nuove ne sono state radiate 109 ad ottobre e 96 nei primi dieci mesi dell’anno). In lieve frenata anche le radiazioni di motocicli, che ad ottobre hanno registrato un calo mensile del 3,4%, che torna però in terreno positivo in termini di media giornaliera (+1,1%).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie