Auto: Brasile, settore frenato da mancanza di semiconduttori

Produzione e vendite di ottobre calate oltre 24% rispetto a 2020

Redazione ANSA BRASILIA

In Brasile la produzione di veicoli è cresciuta del 2,6% e le vendite sono migliorate del 4,7% a ottobre rispetto a settembre, ha riferito oggi l'Associazione nazionale dei costruttori di veicoli a motore (Anfavea). In base ai dati, il mese scorso sono state prodotte 177,9 mila auto, camion e autobus, con un calo però del 24,8% rispetto a ottobre 2020.
    Parallelamente, le vendite hanno raggiunto le 163,2 mila unità, con una diminuzione anche in questo caso del 24,5% rispetto a ottobre dello scorso anno. Allo stesso tempo, il mese scorso sono stati esportati 29,8 mila veicoli con un miglioramento del 26,1% rispetto a settembre. La mancanza di semiconduttori importati, utilizzati nell'assemblaggio dei veicoli, ha influito sull'attività del settore, ha affermato Anfavea.
    L'ente stima che la normalizzazione della fornitura di tali materiali potrà avvenire solo nel 2023, e non nella seconda metà del 2022 come era stato annunciato mesi fa.
    Questa mancanza di semiconduttori potrebbe impedire la produzione di 5 milioni di veicoli nel 2022.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie