Unrae, pesante caduta mercato veicoli commerciali

A ottobre -19,1% sul 2020 e -19% sul 2019

Redazione ANSA TORINO

Pesante caduta del mercato dei veicoli commerciali nel mese di ottobre. Secondo le stime del Centro studi e statistiche Unrae sono stati immatricolati 15.130 veicoli, pari a un calo del 19,1% sul 2020 e del 12% anche rispetto a ottobre 2019, che annulla la breve ripresa registrata lo scorso mese di settembre. Nei primi dieci mesi dell'anno il numero complessivo delle immatricolazioni ammonta a 152.380 unità, sostanzialmente in linea (+0,2%) con le 152.102 unità dello stesso periodo 2019.
    "La maggiore responsabilità del pesante calo di ottobre - spiega Michele Crisci, presidente dell'Unrae - è da attribuire alla perdurante carenza di componenti elettronici che si ripercuote su tutto il settore automotive e, nello specifico, ha fortemente ridotto la disponibilità di veicoli commerciali da immatricolare. Ma se in queste circostanze critiche c'era da attendersi un segnale di attenzione da parte del Governo, dobbiamo purtroppo constatare che nel disegno di Legge di Bilancio mancano misure concrete di sostegno al comparto. Pur apprezzando gli interventi fiscali previsti per le imprese, quali il credito di imposta per l'acquisto di beni strumentali e le agevolazioni della Nuova Sabatini è necessario ribadire che la manovra economica in discussione al Parlamento, è l'occasione giusta per formalizzare in termini di legge una strategia di medio periodo. Per rinnovare il parco circolante secondo l'Unrae sono necessari incentivi triennali progressivi in base alla motorizzazione e, per i veicoli a combustione tradizionale, sostegni solo a fronte di rottamazione".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie