Toyota: produzione in calo del 25% per carenza chip

Proseguono difficoltà forniture semiconduttori a livello globale

Redazione ANSA TOKYO

 Crolla del 25,8% la produzione globale di Toyota in ottobre, a fronte delle continue pressioni sulle forniture dei semiconduttori per l'intero comparto automotive. L'output si assesta a 627.450 autoveicoli, in calo per il terzo mese consecutivo. Un fattore che si riverbera sulle vendite, con una flessione del 20,1% a livello mondiale, a 677.560 unità. Al pari delle principali case auto concorrenti, Toyota si confronta con le difficoltà negli impianti di produzione nei Paesi del Sudest asiatico, chiusi per un lungo periodo a causa della emergenza sanitaria provocata dal Covid.
    La prima casa auto mondiale ha provato a delocalizzare la produzione in altre regioni del globo ma con risultati inferiori a stime di 880.000 vetture. Per il mese di novembre, tuttavia, Toyota si attende 'una ripresa dell'output ad alti livelli', con una produzione record tra 850mila e 900mila di veicoli, e leggermente inferiore in dicembre a quota 800mila, in linea con l'allentamento delle restrizioni anti coronavirus. Per l'intero anno fiscale 2021 la casa nipponica prevede di produrre 9 milioni di veicoli, in calo rispetto ai 9,3 milioni inizialmente stimati.  

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie