Mole Urbana sarà prodotta a Torino, 30 assunzioni

Test batteria litio per quadriciclo Umberto Palermo, 9 versioni

Redazione ANSA TORINO

Mole Urbana si avvia verso la produzione, confermata per il 2022 secondo la tabella di marcia indicata nei mesi scorsi. Il quadriciclo di Umberto Palermo sarà prodotto in provincia di Torino, in uno stabilimento di 13.000 mq, dove sono previste 30 assunzioni e dove saranno realizzati anche allestimenti per veicoli commerciali. Lo ha appreso l'ANSA in occasione dei test effettuati con le batterie al litio che consentiranno a Mole Urbana un'autonomia dai 100 ai 280 chilometri.
    Dopo i primi prototipi sono state riviste le dimensioni del quadriciclo, con lo sguardo rivolto alla Smart prima serie, per renderlo più compatto per il traffico cittadino. E' stata anche affinata l'estetica che è quella definitiva. Le versioni di Mole Urbana - che sarà omologata in tre categorie, quadriciclo leggero, pesante e commerciale - passano, grazie alla sua flessibilità produttiva, da 7 a 9: a quelli già presentati si aggiungono, infatti, i modelli cabrio e coupé con cui Palermo guarda al mondo dei giovani (il quadriciclo può essere guidato a partire dai 14 anni). La stima è di produrre 5.000 veicoli l'anno, che saranno venduti a un prezzo a partire da 12.000 euro.
   

Test batteria litio per Mole Urbana

"Abbiamo scelto di fabbricare Mole Urbana in Piemonte, servendoci di un bacino di fornitori delle Marche, esperti in lavorazioni metalliche", spiega Palermo. "Abbiamo guardato alla transizione ecologica basandoci sull'abbattimento della CO2 a partire dai processi produttivi. Per la realizzazione di una small si impiega una quantità alluminio pari a 9.534 lattine. A fine ciclo vita di Mole Urbana l'alluminio potrà essere impiegato per realizzare altri prodotti di alluminio".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie