Toyota rivede al rialzo obiettivi vendite veicoli elettrici

3,5 milioni di vetture entro 2030, investimenti di 62 mld euro

Redazione ANSA TOKYO

 Prosegue in modo spedito il progetto di Toyota verso una maggiore elettrificazione dei propri autoveicoli, in un mercato che diventa sempre più competitivo.
    Entro il 2030 la prima casa costruttrice mondiale prevede di vendere 3,5 milioni di vetture e punta a spendere 8.000 miliardi di yen, l'equivalente di 62 miliardi di euro, per un aggiornamento della tecnologia delle catene produttive.
    L'ambizioso obiettivo rappresenta una revisione al rialzo del 75% rispetto ai 2 milioni di veicoli inizialmente previsti, incluse le auto a idrogeno, con il lancio di 30 nuovi modelli nei prossimi otto anni. Le attuali previsioni rappresentano circa il 37% delle vendite globali di Toyota nel 2020. La scorsa settimana la casa nipponica aveva annunciato un investimento di 1,29 miliardi di dollari per l'apertura di uno stabilimento di manifattura di batterie elettriche nello stato Usa del Nord Carolina, il primo di questo tipo nel Paese. "La situazione sul consumo di energia varia da regione a regione" - ha detto il presidente Akyo Toyota in una conferenza stampa - "Per questo motivo la nostra azienda offre diverse opportunità per il raggiungimento degli obiettivi di riduzione delle emissioni di carbonio". Tra le case auto giapponesi, Honda di recente ha reso noto che tutta la gamma di veicoli sarà elettrica entro il 2040, mentre la Nissan prevede almeno la metà delle immatricolazioni delle proprie auto con motori ibridi e tecnologia e-Power.
    

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie