Volkswagen, nuova società dedicata a ciclo delle batterie

Basata du nuovi modelli di business, convenienti e sostenibili

Redazione ANSA Milano

Una nuova società per consolidare le attività lungo la catena del valore delle batterie.
    L'iniziativa è quella che ha portato il Gruppo Volkswagen a fondare una società europea (Société Européenne) dedicata al ciclo delle batterie, dalla lavorazione delle materie prime allo sviluppo di una cella unificata del Gruppo, fino alla gestione delle gigafactory europee. Il campo d'azione della società includerà nuovi modelli di business basati sul riutilizzo delle batterie dismesse e sul riciclo delle preziose materie prime che queste contengono.
    "Vogliamo offrire ai nostri clienti batterie potenti, convenienti e sostenibili - ha commentato Thomas Schmall, Membro del Consiglio di Amministrazione per la Tecnologia del Gruppo Volkswagen e CEO di Volkswagen Group Components - e ciò significa che dobbiamo operare in tutte le fasi della catena del valore delle batterie che sono cruciali per il successo. Ora stiamo aggregando le nostre attività a Salzgitter, con l'obiettivo di stimolare l'innovazione e, in prospettiva, assicurarci il sostegno dei migliori partner per la nostra nuova società. Già oggi a Salzgitter abbiamo un team dedicato alle batterie composto da 500 Collaboratori provenienti da 24 Paesi e continueremo a rafforzarlo anche a livello di leadership".
    Sotto la direzione di Frank Blome, Responsabile per le batterie, Soonho Ahn assumerà un ruolo di primo piano nello sviluppo delle celle. Dopo LG e Samsung, il suo ultimo incarico è stato Global Head of Battery Development in Apple. Anche Kai Alexander Müller, ora in Barclays Investment Bank, a Londra, raggiungerà Salzgitter, portando la propria esperienza nei mercati dei capitali e nella ricerca azionaria. Il Gruppo Volkswagen ha anche pianificato di costruire sei gigafactory in Europa a copertura della crescente domanda interna di celle batteria. La produzione a Salzgitter dovrebbe iniziare nel 2025 e riguarderà le celle unificate del Gruppo Volkswagen. Nella fase iniziale, per la fabbrica è prevista una capacità annua di 20 GWh, che dovrebbe raddoppiare, arrivando a 40 GWh, in una fase successiva. 
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie