Mercedes: The Star is Reborn, e ora pensa come marchio di lusso

Jelinek,punti forti saranno sostenibilità, etica e artigianalità

Redazione ANSA ROMA

Da sempre Mercedes è vista dall'opinione pubblica come un brand premium dove eleganza delle forme e raffinatezza degli interni si coniugano a motori di ultimissima generazione che spaziano dall'endotermico fino ad arrivare all'elettrico. La strategia della Casa di Stoccarda oggi si rifocalizza sul concetto di lusso, reinterpretato attraverso l'eccellenza sui temi della sostenibilità, dell'etica e di quella perizia artigianale che solo i marchi di lusso riescono ad offrire. Una catena del valore che è parte integrante del customer journey e incrocia esperienza fisica e digitale, garantendo in tutti i touch point le elevate aspettative dei clienti e assicurando una relazione costante e senza soluzione di continuità con il brand.
    "E' un concetto di lusso moderno, rivisto alla luce di valori nuovi", ha detto Radek Jelinek, Presidente e Ceo di Mercedes Benz Italia, in occasione della consueta conferenza stampa di fine anno dove è stata presentata alla stampa anche l'ultima nata di Stoccarda la Mercedes-AMG SL 63 4MATIC. "Molto più inclusivo e democratico - ha spiegato Jelinek - ma allo stesso tempo ancora più esclusivo e ricercato, espresso attraverso una concezione olistica che assicuri coerenza e credibilità: dalla carta che utilizziamo in ufficio, all'energia impiegata negli impianti di produzione. Nuovi nuovi punti cardinali che ci orientano verso i tre valori chiave della nostra strategia, quelli che oggi meglio identificano il concetto di lusso nella sua interpretazione più essenziale e moderna: sostenibilità, etica e artigianalità. Sono i nostri punti di riferimento - ha aggiunto - fondamentali in questa fase di profonda rivoluzione che sta investendo l'industria automobilistica, la più grande dall'invenzione dell'automobile.
  

Jelinek (Mercedes): "Chiudiamo il 2021 in positivo nonostante la crisi dei semiconduttori"

  La transizione ecologica e l'elettrificazione vanno, infatti, accompagnati da un altrettanto forte processo culturale in cui questi valori faranno la differenza".
    Questa metamorfosi ha come obiettivo la trasformazione dei clienti in veri e propri fan del brand, proprio come avviene in altre categorie merceologiche all'interno della sfera del lusso.
    E questo porterà le concessionarie ad essere dei punti di riferimento multichannel fondamentali. "Sono convinto - ha dichiarato Marco Terrusi, presidente e CEO di Mercedes-Benz Roma - che il punto vendita costituisca un touch point fondamentale per continuare ad assicurare quella best customer experience distintiva di un luxury brand. Così come in tutti i settori dell'azienda, dobbiamo essere sempre in grado di intercettare le nuove esigenze dei clienti, anche attraverso una riorganizzazione interna che introduca nuove figure professionali e servizi tailor made. Un'evoluzione continua che negli ultimi anni ha fissato nuovi standard di eccellenza che abbiamo raggiunto anche grazie a consulenti di vendita sempre più orientati a seguire il cliente nell'intero ciclo vita del customer journey". Un recente esempio di questa strategia è l'inaugurazione del Mercedes-EQ Experience Concept, realizzato all'interno del Lifestyle Hub di Coin Excelsior in Via Cola di Rienzo, a Roma.
    Facendo un bilancio dell'anno che sta per chiudersi, segnato a livello mondiale da una disponibilità di prodotto limitata dalla carenza di semiconduttori, Mercedes Benz Italia ha registrato una tendenza di acquisto orientata verso modelli di segmenti superiori, caratterizzati da allestimenti high-end che hanno contribuito ad aumentare la profittabilità delle vendite. 

    "Un trend - ha sottolineato Maurizio Zaccaria, direttore vendite Mercedes-Benz Cars - che si conferma anche nei risultati di Mercedes-AMG che si prepara a festeggiare un anno record, con circa 2.000 unità immatricolate (1400 nel 2020). Ad oggi, il 33% sul totale delle Mercedes immatricolate in Europa è rappresentato da vetture xEV, una percentuale che in Italia si aggira intorno al 20%: circa 9.000 unità (1.000 BEV e 8.000 PHEV), su un totale di 45.000 vetture immatricolate nel 2021. Un risultato cui si aggiungono i numeri di smart che con 6.500 unità si conferma sul podio delle elettriche più vendute in Italia. Allo stesso tempo gli italiani continuano a dare fiducia alle motorizzazioni tradizionali di ultima generazione, in gran parte dei casi ibridizzate, la nostra assicurazione per una transizione sostenibile verso l'electric only".
    Fra le novità che arriveranno nel corso del 2022 in casa Mercedes ci saranno la EQB e EQE, EQE AMG, la SL ed entro fine anno la nuova GLC, il facelift di Classe A e B e la EQS SUV.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie