Stellantis migliora risultati aziendali in 2021 in Cina

È l'azienda nata dalla fusione di Fiat-Chrysler e Peugeot

ANSA-XINHUA

La casa automobilistica Stellantis ha reso noto di aver rafforzato la propria posizione commerciale in Cina nel 2021, ponendo quelle che la compagnia ha definito "solide basi" per la sua espansione a lungo termine.
    Stellantis, creata un anno fa dalla fusione della casa automobilistica italo-americana Fiat-Chrysler e dalla sua rivale francese Peugeot, ha affermato in una dichiarazione che stava pianificando di accrescere la sua partecipazione nel Guangzhou Automobile Group - conosciuto anche come Gac Group - dal 50% al 75%.
    L'azienda ha anche riferito che la Dongfeng Peugeot Citroen Automobile Co., Ltd., una joint venture di Stellantis e China Dongfeng Motor Corporation, ha più che raddoppiato le vendite annuali nel 2021 arrivando a superare i 100.000 veicoli, circa 9.300 dei quali erano "veicoli a nuova energia" ecologici.
    La società ha affermato che tali mosse erano componenti di una strategia più ampia finalizzata ad aumentare la sua presenza in Cina, il più grande mercato automobilistico del mondo.
    "Sin dal primo giorno, Stellantis ha analizzato la situazione insieme ai nostri partner e ora stiamo portando a termine i nostri piani per la Cina", ha comunicato in una dichiarazione Gregoire Olivier, direttore operativo di Stellantis per lo Stato asiatico, proseguendo: "Consideriamo il Paese un mercato strategico in termini di potenziale non sfruttato".
    L'azienda ha infine specificato che rivelerà maggiori dettagli in merito ai propri piani strategici per il mercato cinese quale componente del suo piano strategico globale, che verrà reso pubblico il 1° marzo. 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie