Toyota rivede previsioni, meno 20% utile operativo 2022-2023

Effetto costi materiali nonostante record 2021-2022 a +36,3%

Redazione ANSA ROMA

È legato principalmente all'aumento dei costi dei materiali il calo dell'utile operativo del 20%, che scenderà a 17 miliardi di dollari, previsto da Toyota per l'anno fiscale 2022-2023 che terminerà il 31 marzo. Questa revisione delle stime arriva - riferisce Thedetroitbureau - nonostante l'anno fiscale appena concluso abbia fatto segnare un record storico, con un utile operativo aumentato del 36,3% a 23 miliardi di dollari, il più alto mai registrato da un'azienda giapponese.
    Toyota Motor Corp. ritiene che i suoi profitti si ridurranno nel prossimo anno fiscale oltre che per l'aumento dei costi dei materiali, anche per effetto di altre sfide operative che devono affrontare le Case automobilistiche, come le continue ricadute della pandemia di Covid-19, l'instabilità politica globale creata dalla guerra in Ucraina e la carenza di semiconduttori. Durante la conferenza sugli utili dell'anno fiscale 2021-2022 terminato lo scorso 31 marzo, Kenta Kon, cfo di Toyota, ha dichiarato che l'utile operativo è stato favorito da una ripresa delle vendite nel post pandemia e da un tasso di cambio favorevole rispetto agli Stati Uniti. dollaro.
    Anche l'utile netto di Toyota è aumentato del 26,9% rispetto all'anno precedente, poiché i fattori positivi compensano l'impatto negativo delle interruzioni di produzione causate dalla crisi globale dei chip e dai vincoli della catena di approvvigionamento.
    Le vendite sono aumentate del 15,3%, grazie soprattutto alla vivace attività negli Stati Uniti e in Asia. Tuttavia, l'utile di Toyota è diminuito del 31% nel trimestre gennaio-marzo rispetto all'anno precedente, scendendo a 4,1 miliardi di dollari, questo nonostante l'aumento del 6% dei ricavi delle vendite.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie