Development & Technology Center Ford Brasile, missione mondo

Inserito nella rete globale, si conferma fornitore engineering

Redazione ANSA ROMA

Recentemente ampliato con l'assunzione di 500 professionisti, il Development and Technology Center della Ford in Brasile - che opera integrato con l'ecosistema di innovazione globale dell'Ovale Blu - si consolida come centro globale per la creazione di tecnologie che daranno forma al futuro della mobilità e per l'esportazione di servizi di ingegneria.
    Oggi Ford Brasil conta 1.500 professionisti che lavorano a progetti globali compresi i veicoli elettrici, autonomi e connessi. Lo fa con il Development and Technology Center con sede a Bahia che è uno dei nove dell'azienda al mondo ed è tra i più grandi e completi dell'emisfero australe.
    "L'innovazione continua è la differenza tra le aziende che cresceranno e quelle che scompariranno in questo mondo in continua evoluzione - ha commentato Daniel Justo, presidente di Ford South America - Questo ci porta a un'altra grande sfida: la domanda sempre crescente di ingegneri e specialisti. In questo scenario, abbiamo visto l'opportunità di espandere le nostre operazioni esportando servizi di ingegneria nei principali mercati Ford di tutto il mondo, sfruttando la creatività, la versatilità e la solida esperienza di costo dei nostri professionisti".
    Negli ultimi mesi, le richieste di servizi sono aumentate in volume e complessità e attualmente l'85% del lavoro è concentrato su progetti globali. "Oggi, il nostro Centro di sviluppo opera come una business unit autosufficiente, con un'aspettativa di entrate di 500 milioni di R$ quest'anno per Ford in Brasile - sottolinea Justo - e questo dimostra che l'ingegneria brasiliana è estremamente competitiva e che vale la pena investire in ricerca, sviluppo e innovazione nel nostro Paese".
    Forte di due decenni di attività il Ford Brasil Development and Technology Center comprende la sede a Camaçari e l'hub di ideazione a Salvador, Bahia; il Centro di Sviluppo e Test a Tatui, San Paolo; e una struttura a Pacheco, in Argentina, che si concentra sul miglioramento continuo della qualità.
    La sede di Camaçari ha una superficie complessiva di 6mila metri quadrati, distribuiti in sei edifici che ospitano lo studio di progettazione, la realtà virtuale e i laboratori di Teardown - che eseguono lo smontaggio e l'analisi dei componenti - gli uffici e la D-Ford, una nuova area che funziona come una start-up focalizzata sull'innovazione, conducendo ricerche per anticipare le esigenze dei consumatori anni prima che i veicoli entrino in circolazione.
    Ford Brasil investe anche nella ricerca, altro settore essenziale per il progresso della tecnologia e dell'innovazione, che ha già ottenuto la registrazione di oltre 70 brevetti mondiali. In collaborazione con l'Istituto Euvaldo Lodi (IEL) di Bahia, l'azienda ha un ecosistema di ricercatori con oltre 200 professionisti distribuiti in 17 Stati brasiliani che lavorano in 120 progetti, la maggior parte dei quali incentrati su connettività, intelligenza artificiale e big data.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie