Auto destinate a rivendita, tassa sospesa automaticamente

Lo prevede legge stabilità Provincia di Bolzano per l'anno 2022

Redazione ANSA BOLZANO

Meno spese amministrative per le tasse automobilistiche: per autoveicoli destinati alla rivendita, la tassa automobilistica è automaticamente sospesa dall'inizio dell'anno. Questa semplificazione è prevista dalla legge di stabilità della Provincia di Bolzano per l'anno 2022. Dal primo gennaio 2022, la sospensione della tassa automobilistica per i veicoli destinati alla rivendita si attiva automaticamente unicamente a fronte della trascrizione dell'atto di vendita al Pra ("minivoltura") entro 60 giorni dalla data della firma dell'atto stesso. Per il rivenditore è ora sufficiente trascrivere tempestivamente nel Pra l'atto di acquisto del veicolo e la tassa è immediatamente sospesa, anche per i veicoli acquistati nel mese di pagamento della tassa.
    Cessa l'obbligo di presentare le periodiche richieste di sospensione dal pagamento del tributo e quello di pagare i relativi oneri (il cosiddetto "diritto fisso"). "La nuova disposizione è un alleggerimento del carico per i rivenditori sia dal punto di vista commerciale che sotto l'aspetto economico", spiega il presidente della giunta provinciale ed assessore alle finanze, Arno Kompatscher. Anche in precedenza gli autoveicoli destinati alla rivendita potevano essere esentati dal pagamento della tassa automobilistica, ma era necessario seguire un'elaborata procedura che costringeva i rivenditori a trasmettere all'amministrazione pubblica ogni quattro mesi una lista dei veicoli acquistati e di quelli rivenduti e a pagare una tassa forfettaria di 1,55 euro per ogni veicolo preso in consegna

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie