Pagani Huayra R, debutto 12 novembre con V12 aspirato

Hypercar estrema con motore AMG che potrebbe superare 800 Cv

Redazione ANSA ROMA

Non a caso Horacio Pagani, che oltre ad essere un geniale costruttore di auto ad altissime prestazioni è anche un creativo comunicatore, ha scelto il prossimo 12 novembre per il debutto della versione definitiva della sua Huayra R. La cifra 12 ha infatti una valenza tutta particolare, per questo modello 'estremo', con massimo alleggerimento della scocca e soluzioni aerodinamiche da pista, sarà dotato di un poderoso 12 cilindri che Mercedes AMG ha sviluppato espressamente per l'azienda di San Cesario sul Panaro. Ad anticiparlo è un video che Pagani ha diffuso in occasione dell'apertura dell'evento digitale AutoStyle e che nel suo lungo calendario di eventi ha appunto inserito la presentazione della Huayra R come 'chiusura' a sorpresa. Il costruttore italo-argentino, dopo aver detto ''Il 12 novembre, vi racconteremo la genesi della Huayra R'' precisa di avere creato ''un progetto incredibile, con addirittura un motore aspirato fatto specificamente per questo modello''. Vista la stretta collaborazione fra Pagani e AMG, non è azzardato immaginare che sotto al cofano di questa berlinetta da pista ci sia una inedita variante del leggendario 6.0 V12 sviluppato e costruito ad Affalterbach dalla AMG. Il propulsore della Huayra R non avrà nulla a che vedere con l'unità M120 biturbo della Zonda R né con quelle delle attuali varianti Huayra ma sarà un V12 aspirato della AMG che è stato sviluppato assieme a HWA, lo stesso specialista sudafricano specializzato in modelli Mercedes e che ha lavorato con Apollo per l'hypercar Intensa Emozione (IE). In questa applicazione il V12 6.3 eroga - senza turbocompressori - una potenza di ben 780 Cv con 780 Nm di coppia. Anche se non è ancora chiaro che parentela ci sarà fra il motore della Huayra R e quello della Apollo IE, c'è da attendersi che alla Pagani si sia puntato ancora più in alto visto che la destinazione non stradale (e quindi la libertà di non dover ricercare limiti alle emissioni) potrebbe aver consentito di avvicinare gli 830 Cv della Lamborghini SCV12 basata sulla Aventador, anch'essa con motore aspirato.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie