Eridania, torna programma educativo 'A scuola di dolcezza'

Progetto punta a diffondere consapevolezza su consumo zucchero

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 08 NOV - In Italia oltre 2,3 milioni di persone soffrono di disturbi dell'alimentazione e sono in cura, quasi 3 su 5 di loro hanno un'età compresa tra i 13 e i 25 anni.
    La pandemia ha abbassato ulteriormente l'età media di chi soffre di disturbi dell'alimentazione: il 30% ha meno di 14 anni. Lo comunica in una nota Eridiana (marchio della dolcificazione) che per il secondo anno consecutivo, promuove - informa una nota - il progetto "A scuola di dolcezza" per diffondere consapevolezze tra i bambini sul consumo responsabile di zucchero. Al progetto sono già iscritte 1.500 classi, per 28.000 alunni in tutta Italia. L'iniziativa è realizzata con Neways, società specializzata in progetti educational. Per partecipare i bambini dovranno produrre alternativamente un'opera artistica realizzata con lo zucchero, oppure un cartellone raffigurante i "gesti di dolcezza" per loro più significativi. Una giuria decreterà e premierà i 3 migliori elaborati, che si saranno distinti per fantasia, creatività e difficoltà nella realizzazione. Il progetto "A scuola di dolcezza", così come la partnership con l'Adi- Associazione italiana di dietetica e nutrizione clinica o quella con la Croce Rossa Italiana, rientrano nella campagna permanente di Eridania "Il futuro chiede dolcezza"che include tutte le azioni messe in campo da Eridania dall'ambito sociale a quello ambientale, per prendersi cura del domani. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA