Scuola: virologo, non è più pericolosa di altri ambienti

Perno, tassi di infezione tra i bambini sono mediamente bassi

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 01 SET - Se si fa attenzione e si mantengono le distanze, la scuola "non è più a rischio di contagio di un supermercato o di un cinema". Secondo il virologo Carlo Perno, direttore dell'unita' di Microbiologia dell'ospedale Bambino Gesu' di Roma, al momento non c'è alcuna evidenza che i bambini siano più contagiati dal virus SarsCov2 e che contagino più degli altri.
    "Gli insegnanti non devono temere. I tassi di infezione tra i bambini sono mediamente bassi, di solito rimangono contagiati in famiglia, più che contagiare loro", rileva. I dati disponibili al momento indicano che "i bambini infettati malati di Covid-19 sono pochi, ancora meno quelli con una carica virale infettante.
    Mantenendo la distanza e facendo attenzione, a scuola non si è più a rischio che compiendo altre normali operazioni in altri ambienti, come supermercati, autobus o cinema", prosegue il virologo. Per avere il rischio zero, conclude, "non bisognerebbe uscire di casa, andare ovunque ci siano degli estranei. Non vedo dunque una sostanziale pericolosità della scuola". (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA