Festival digitale sport supporta la ricerca sulla Sla

Dal 14 al 20 settembre

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 11 SET - I lunghi mesi di quarantena hanno costretto milioni di sportivi, amatori e professionisti, a rinunciare o a rimodulare i propri allenamenti, ma non hanno scalfito la passione per la propria disciplina e hanno rafforzato la voglia di prendersi cura di sé, di tenersi in forma e di divertirsi insieme.
    Durante il lockdown, il numero delle visite a siti web o app di dieta o fitness è aumentato del +20% in Germania, del +31% in Spagna, del +69% in Francia e addirittura del 133% in Italia. Un dato che dimostra l'importanza del benessere per gli italiani e la crescente digitalizzazione.
    È su queste premesse che dal 14 al 20 settembre 2020 andrà in scena Sow- Sport Open Week, evento digitale che celebra la ripartenza dello sport. Il Festival racchiude tutti gli Open Day e le feste dello sport d'Italia ed è organizzato da Orangogo, il motore di ricerca degli sport in Italia nato nel 2017, che annovera oltre 22mila sportclub nostrani in 1500 comuni, e una community di oltre 4 milioni di utenti.
    L'attenzione alla salute e ai valori dello sport si concretizza anche nell'attività di sensibilizzazione sull'importanza della ricerca scientifica: l'edizione 2020 è volta a sostenere Arisla, Fondazione Italiana di ricerca per la Sla (Sclerosi Laterale Amiotrofica), principale ente no profit in Italia che finanzia la ricerca scientifica di eccellenza sulla Sla con l'obiettivo di sconfiggere questa gravissima malattia, che solo nel nostro Paese coinvolge circa 6000 persone e per la quale non esiste una terapia efficace. Tutti coloro che aderiranno alla Sow potranno contribuire a supportare AriSLA e la ricerca scientifica con una libera donazione. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA