• Festival Tecnologia, Politecnico di Torino chiama 300 big
ANSAcom

Festival Tecnologia, Politecnico di Torino chiama 300 big

Fino a domenica 160 incontri, con Nobel, astrofisici e chef

TORINO ANSAcom

Parte il Festival della Tecnologia, promosso dal Politecnico di Torino per festeggiare i 160 anni.
Un appuntamento nato per esplorare la relazione tra tecnologia e società con un approccio umanistico e democratico. Saranno più di 300 i relatori da tutto il mondo, in 160 incontri su temi come l'intelligenza artificiale, l'energia, i trasporti e le telecomunicazioni. Taglio del nastro con il Premio Nobel per l'Economia Joseph Stiglitz, che riceve la Laurea ad honorem in Ingegneria Gestionale e tiene una lectio intitolata Tecnologia e diseguaglianza.
Per quattro giorni l'ateneo apre le porte dei laboratori, Dipartimenti, Centri di ricerca e collezioni storiche, con oltre 50 partner, sotto la regia del rettore Guido Saracco, del delegato per la Cultura e la Comunicazione, Juan Carlos De Martin e del giornalista Luca De Biase.
Domani, venerdì 8 novembre, gli studenti dialogheranno con John Elkann, mentre il grande chef Ferran Adrià parlerà del rapporto tra cibo e tecnologia, mentre Alessandro Baricco s'interrogherà su cosa ha guadagnato e perso l'uomo con la rivoluzione digitale. L'astrofisica Ersilia Vaudo Scarpetta racconterà lo spazio, ma anche i "superpoteri" che la scienza può regalare, in particolare alle donne. Sabato sarà conferita la Laurea ad honorem in Ingegneria Aerospaziale a Samantha Cristoforetti che per l'occasione terrà una lectio intitolata 'Esplorazione umana dello spazio: sfide tecnologiche'. Uno dei tanti protagonisti della giornata di domenica 10 novembre sarà Carlo Petrini, che porterà la sua testimonianza sull'importanza della tutela delle risorse naturali di fronte allo sviluppo tecnologico.
Il Festival si chiuderà con un incontro che vuole tirare le fila della quattro giorni di dibattiti e riflessioni condivise: un Processo alla tecnologia che vedrà confrontarsi il rettore dell'Università di Torino Stefano Geuna, il presidente del Cnr Massimo Inguscio, il direttore generale dell'Istituto Italiano di Tecnologia Gianmarco Montanari, la docente di Filosofia della Scienza Simona Morini e il rettore del Politecnico Saracco.

In collaborazione con:
Politecnico di Torino

Archiviato in