Trovati virus parenti SarsCov2 in Cambogia e Giappone

Nei tessuti di pipistrelli congelati conservati in alcuni laboratori

Redazione ANSA

Nuovi coronavirus parenti stretti del SarsCoV2 sono stati scoperti nei tessuti congelati di alcuni tipi di pipistrelli, conservati in laboratorio in Cambogia e Giappone. E' la prima volta che si trovano virus parenti del coronavirus pandemico fuori dalla Cina, come segnala il sito della rivista Nature. In Cambogia il virus è stato rinvenuto in due pipistrelli ferro di cavallo di Shamel catturati nel nord del paese nel 2010.

Il suo genoma non è però stato ancora completamente sequenziato nè la scoperta pubblicata, rendendo quindi difficile verificare il suo pieno significato. "Se fosse davvero collegato o un antenato del coronavirus pandemico, sarebbe un'informazione cruciale per capire come il SarsCov2 sia passato dai pipistrelli all'uomo", commenta Veasna Duong, virologo dell'Istituto Pasteur di Phnom Penh, che ha coordinato lo studio e segnalato la scoperta a Nature.

Per dare informazioni utili, il virus dovrebbe condividere più del 97% del suo genoma con quello del SarsCoV2. Se il nuovo virus fosse invece un 'parente più alla lontana', "potrebbe comunque aiutare a capire meglio la diversità di questa famiglia di virus", aggiunge Etienne Simon-Loriere, virologo dell'Istituto Pasteur di Parigi. Questo sembra essere il caso dell'altro virus identificato in Giappone in un piccolo pipistrello ferro di cavallo catturato nel 2013.

Il virus, chiamato Rc-0319, condivide infatti l'81% del suo genoma con il SARSCoV2, secondo lo studio pubblicato sulla rivista Emerging Infectious Diseases, quindi troppo distante per dare indizi sull'origine della pandemia di Covid-19. Indipendentemente da cosa scoprirà il gruppo cambogiano, "entrambe le scoperte sono interessanti perchè confermano che virus strettamente collegati al SarsCov2 sono abbastanza comuni in questo tipo di pipistrelli, anche fuori dalla Cina", aggiunge Alice Latinne, della Wildlife Conservation Society Vietnam di Hanoi, e che possano esserci altri parenti del SarsCov2 non ancora scoperti conservati in altri laboratori.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA