I primi dinosauri erano sociali e vivevano in mandrie

Lo indicano fossili di 193 milioni di anni fa, studiati con ii raggi X

Redazione ANSA

Animali sociali che vivevano in mandrie: e' l'inedito ritratto di alcuni dei primi dinosauri ad aver popolato la Terra, ben 193 milioni di anni fa. A raccontare questa finora poco nota vita sociale dei primi dinosauri e' stato lo studio, grazie ai raggi X ad alta energia del sincrotrone Esrf di Grenoble, dei fossili ritrovati in Patagonia sotto la guida di Diego Pol, del Museo argentino paleontologico Egidio Feruglio, e descritti su Scientific Reports.


La scoperta arriva dal rinvenimento di una serie resti eccezionalmente ben preservati di Mussaurus patagonicus, una antica specie di dinosauro erbivoro con il collo lungo che raggiungeva al massimo una lunghezza di 5 metri e che furono quasi certamente gli antesignani dei giganteschi erbivori del Giurassico, circa 100 milioni di anni dopo. A partire dal 2013 dal sito di Laguna Colorada, in Patagonia, sono emerse oltre 100 uova, grandi come quelle di gallina, e gli scheletri parziali di almeno 69 giovani o giovanissimi individui.


Ricostruzione artistica di un gruppo di Mussaurus patagonicus. con esemplari di età diverse (fonte: Jorge Gonzalez)



"Usando raggi X ad alta energia e' stato possibile penetrare nel campione senza distruggerlo e ottenere una visione completa al suo interno", ha affermato Vincent Fernandez, paleontologo presso il Museo di storia naturale di Londra ed ex scienziato dell'Esrf, dati che hanno permesso di scoprire molti dettagli come l'eta' di ogni individuo. "Abbiamo passato 4 giorni a scansionare uova 24 ore su 24 - ha spiegato Fernandez - e' stato stancante, ma i risultati entusiasmanti hanno tirato su il morale": grazie alle immagini finali ad alte risoluzioni e' stato possibile vedere persino gli embrioni di Mussaurus all'interno delle uova e dimostrare che i nidi fossero dei siti di riproduzione comune dell'intero gruppo.

Analizzando la disposizione dei resti si e' osservato che i fossili erano in qualche modo raggruppati per 'eta' ': da un lato uova di dinosauro e piccoli, i giovani in un luogo vicino, mentre i resti adulti ritrovati da soli o in coppia in tutto il sito. Questa 'segregazione per eta' ', ritengono i ricercatori, e' un chiaro segno di una struttura sociale complessa e simile a un gregge. I dinosauri probabilmente lavoravano come una comunita' , deponendo le uova in un comune terreno di nidificazione, i giovani si radunavano in 'scuole', mentre gli adulti erano piu' mobili. "Cio' potrebbe significare che i giovani non seguivano i loro genitori in una sorta di piccola struttura familiare", ha precisato Jahandar Ramezani, dell'Istituto di Tecnologia del Massachusetts (Mit) che ha partecipato allo studio. "C'era invece - ha proseguito - una struttura comunitaria piu' ampia, in cui gli adulti condividevano e prendevano parte alla crescita dell'intera comunita' ".

Questi primi dinosauri ebbero origine nel tardo Triassico, poco prima che un evento di estinzione spazzasse via molti altri animali e vivere in branco potrebbe aver dato ai Mussaurus un vantaggio nel resistere alle condizioni avverse. Ritrovamenti simili, da cui emergono indizi su possibili comportamenti sociali, erano stati gia' fatti in altri siti ma con datazioni poco precise e fossili meno numerosi. Con questa nuova scoperta abbiamo "ora documentato questo primo comportamento sociale nei dinosauri", ha aggiunto Ramezani. "Un nuovo elemento che ci spinge ora a chiederci se vivere in una mandria possa aver avuto un ruolo importante nel successo evolutivo dei dinosauri".



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA