ExoMars 2022, in Italia ultime fasi della lavorazione del rover

Immagini in esclusiva del ‘Rosalind Franklin’ dagli stabilimenti di Torino

Redazione ANSA

In dirittura d’arrivo il rover europeo destinato a posarsi sul suolo di Marte con la missione ExoMars 2022, promossa dalle agenzie spaziali di Europa (Esa) e Russia (Roscomos) e con un importante contributo dell’Agenzia Spaziale Italiana (Asi). Le immagini esclusive delle ultime fasi di lavorazione del rover Rosalind Franklin, nella camera ultra-pulita degli stabilimenti di Torino della Thales Alenia Space ((Thales-Leonardo), primo contraente della missione.

Le immagini documentano l’integrazione di tecnologie messe a punto da Leonardo su diversi componenti della missione e l’ultimo scatto per il momento del ‘mating’, cioè dell’incontro tra il modulo di trasporto (Carrier Module) e la piattaforma di atterraggio di ExoMars2022 (la Landing Platform realizzata dalla russa Roscosmos), prima della loro partenza per le successive tappe di preparazione al lancio.


Il rover Rosalind Franklin ha al suo interno una trivella made in Italy, realizzata da Leonardo che, in base alle indicazioni fornite dallo spettrometro MaMISS, perforerà il suolo marziano alla ricerca di tracce di vita, presenti o passate.
A testimoniare l’importanza di questo momento, il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio con delega allo Spazio, Riccardo Fraccaro che ha visitato, a porte chiuse, il sito di Thales Alenia Space accolto dall’amministratore delegato di Leonardo, Alessandro Profumo, e Massimo Claudio Comparini, amministratore delegato di Thales Alenia Space Italia.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA