Cygnus arrivato alla Stazione Spaziale, con una toilette hi-tech

Nel cargo che parla italiano anche le serre per Luna e Marte

Redazione ANSA

Consegna agli astronauti anche una toilette hi-tech, il cargo Cygnus che ha raggiunto la Stazione Spaziale con un carico di 3,6 tonnellate di materiali e rifornimenti. Lanciato il 3 ottobre con un razzo Antares dall'Isola di Wallops, in Virginia, il cargo giunto alla 14/a missione ha un modulo pressurizzato costruito per la Nasa in Italia, dalla Thales Alenia Space (Thales-Lonardo), e dal 2015 è in grado di trasportare un carico che supera 3,5 tonnellate. Il modulo di servizio è invece realizzato dall'americana Northrop Grumman.

L'arrivo di Cygnus sulla Stazione Spaziale è avvenuto mentre il laboratorio orbitale volava sull'Egitto: a catturare il cargo, con il braccio robotico, è stato il comandante Chris Cassidy della Nasa, assistito da Ivan Vagner dell'agenzia spaziale russa Roscosmos, che ha monitorato i sistemi della capsula senza pilota durante il suo avvicinamento.

"Benvenuta a bordo della Stazione Spaziale, Kalpana Chawla", ha scritto la Nasa su Twitter appena avuta la conferma della cattura. Questa missione di rifornimento è infatti dedicata all'astronauta Kalpana Chawla, vittima dell'incidente dello Shuttle Columbia, prima donna di origine indiana ad andare nello spazio.

Dopo la cattura di Cygnus, i controllori di terra hanno manovrato il braccio robotico per installare il cargo sul modulo Unity della stazione orbitale e presto potrà cominciare il trasferimento dei materiali dal cargo alla Stazione Spaziale.
Ogni missione di approvvigionamento contiene rifornimenti per l'equipaggio e materiali che servono alla stazione orbitale, ma trasporta anche molti esperimenti scientifici. Tra questi ultimi sono arrivati sulla Stazione Spaziale quelli per la serra Plant Habitat-02, il cui obiettivo è valutare i valori nutrizionali e i parametri di crescita delle piante coltivate nello spazio, come i ravanelli. La crescita di questa pianta nello spazio sarà sperimentata come riferimento, perchè è nutriente e commestibile, e il risultato sarà importante in vista della realizzazione delle prime basi lunari e poi di quelle su Marte.

Il cargo consegna anche il Sistema Universale della Gestione dei Rifiuti (Uwms) basato su una nuova tecnologia per la toilette degli astronauti, un candidato farmaco per una forma di leucemia e una telecamera per la realtà virtuale per catturare immagini all'esterno della stazione orbitale. Altri materiali sono destinati a sperimentare l'ossidazione dell'ammoniaca in microgravità come mezzo potenziale di produzione di acqua ed energia utilizzabile nelle missioni di esplorazione dello spazio profondo.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA