Lanciata la capsula Crew Dragon, il ritorno al volo degli Usa

Dopo lo Shuttle, la Nasa torna a far volare i suoi astronauti

Redazione ANSA

Lanciata la capsula Crew Dragon della SpaceX. Dopo un rinvio dovuto al maltempo, è diretta alla Stazione Spaziale Internazionale con quattro astronauti a bordo, La missione, chiamata Crew 1, è la prima in cui, dopo l'uscita di scena dello Space Shuttle, gli Stati Uniti tornano a far volare i loro astronauti con un loro veicolo.

Il lancio è avvenuto dalla storica rampa 39A del Kennedy Space Center, la stessa da cui sono partite le missioni Apollo dirette alla Luna. A bordo della capsula, chiamata 'Resilienza', viaggiano il comandante Michael Hopkins, il pilota Victor Glover e la specialista di missione Shannon Walker, tutti della Nasa, e lo specialista di missione Soichi Noguchi, dell'Agenzia spaziale giapponese Jaxa. Ad attenderli sulla Stazione Spaziale, l'americana Kate Rubins e i russi Sergey Ryzhikov e Sergey Kud-Sverchkov.

Ad accompagnare gli astronauti c'è una mascotte: è lo speciale indicatore di gravità "Baby Yoda" ispirato alla serie "Mandalorian"


(fonte: NASA TV)

I quattro astronauti di Crew Dragon resteranno sulla stazione orbitale per sei mesi, durante i quali svolgeranno esperimenti sul funzionamento di organoidi su chip per lo studio di muscoli e polmoni, su batteri mangiatori di rocce, sugli orti spaziali, su parti di future tute spaziali e su come si comportano nello spazio il cervello, il sistema immunitario e l'orologio biologico.


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA