Ciak si mangia, chef Corelli porta a tavola film di Genovese

A Doc Wine Travel Food del Gambero Rosso, Gemelli e MediCinema

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA - In cucina come in un film conta la regia, ma il buon esito dipende anche dagli ingredienti, gli attori, la quantità, i tempi. A esplorare le associazioni cinegustologiche ''fuori dai consueti schemi'', come sottolineato dai promotori, è il Progetto Doc Wine Travel Food a cura di Marco Lombardi, promosso da Gambero Rosso con la Fondazione Policlinico Universitario A. Gemelli e MediCinema Italia Onlus in collaborazione con la Fondazione Cinema per Roma, Artribune, SKY e Vision Distribution.

''Paolo e Igles hanno tanto in comune - ha sottolineato Lombardi - nella creatività, nella coralità, negli strumenti sempre più tecnologici, ma anche nel linguaggio. Quando diciamo che una commedia è dolce con scene piccanti, o che un giallo è crudo con finale che arriva ad essere amaro, usiamo i codici del gusto e della degustazione''.

Corelli ha presentato un primo (Mojito di Parma) con solo un ingrediente, il Parmigiano, ma con tante sfumature ispirandosi al film 'Una famiglia perfetta' perché, ha spiegato lo chef, ''nei film di Paolo Genovese trovi un divenire di consistenze e germogli che danno poi la spinta''.

L'iniziativa, con sei chef per sei registi, mira alla promozione e la valorizzazione degli effetti benefici del food & wine, inserititi in un contesto culturale in cui è il cinema a tracciare i confini. Oltre alle cene cinegustologiche presso la Città del Gusto, grande successo si è registrato una serie di proiezioni alla sala MediCinema del Gemelli aperte a pazienti del Policlinico accompagnati da parenti o dal personale della struttura sanitaria romana. '

'L'idea - ha concluso Genovese - è curiosa e stimolante: il legame tra cinema e cibo c'è da sempre come insegnano Fellini e Ferreri. Io amo il cibo in maniera inconscia e in Perfetti sconosciuti un solo ingrediente - unica location - ha dato ottimi risultati''.(ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE: