Cibus Forum, bilancio straordinario per ritorno a far fiera

Cellie, ogni sezione con 500 presenze, il massimo in tempi Covid

Redazione ANSA ROMA

ROMA - Grande soddisfazione a Fiere di Parma, a conclusione della due giorni di Cibus Forum, che ha riportato in presenza, per la prima volta dopo il lockdown imposto dalla pandemia, il confronto tra operatori della food community, Consorzi di tutela delle eccellenze del made in Italy, organizzazioni agricole e imprenditoriali insieme alle istituzioni, rappresentate da tre ministri. "Un bilancio straordinario - ha commentato l'amministratore delegato di Fiere di Parma Antonio Cellie - con 500 persone, il massimo consentito in tempi di distanziamento sociale per l'emergenza Covid, in ogni sezione oltre al collegamento costante di 3mila utenti via web. Fisicamente Cibus Forum ha registrato la partecipazione di tutta la distribuzione, il mondo del largo consumo che ha già confermato la presenza a Cibus 2021. A maggio dell'anno prossimo, sempre in Fiere di Parma, si terrà la primi fiera dei comparti agroindustria e agroalimentare in calendario in Europa.

Le fiere dunque ripartono da Parma" ha concluso Cellie, sottolineando inoltre che dal 2021 Cibus avrà cadenza annuale.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie