Pizza margherita e caffè simboli contro la violenza sulle donne

Al via campagne per chiedere più strumenti supporto e contrasto. Burger King si toglie la corona

Redazione ANSA ROMA

ROMA - Anche il mondo della tavola scende in campo contro la violenza sulle donne. E lo fa in occasione della Giornata internazionale che si celebrerà domani 25 novembre.

Così la pizza margherita diventa il simbolo della protesta, una tazzina di caffè contribuisce a offrire supporto psicologico alle vittime di violenza e un noto marchio di hamburger cambia il suo logo per un giorno allo scopo di sensibilizzare il pubblico e sostenere il lavoro di tutte le realtà che combattono la violenza sulle donne.

Lo scorso agosto una donna, per salvarsi dal compagno violento, ha chiamato la polizia fingendo di ordinare una pizza. L'agente che ha risposto ha compreso la richiesta di aiuto e l'uomo è stato arrestato. Margherita è il nome simbolico che ActionAid ha deciso di dare a quella donna ma è anche il nome della pizza che, in occasione della Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne, diventa con la campagna Call4Margherita un simbolo di protesta per chiedere migliori strumenti di contrasto. Dal 25 novembre al 2 dicembre, grazie alla collaborazione con diverse pizzerie di Milano, Bologna, Roma, Napoli, sarà possibile partecipare alla campagna e sostenere concretamente i Centri Antiviolenza, grazie ad un contributo che tutti potranno dare ordinando una pizza Margherita.

Sostegno per contrastare la violenza di genere anche da Caffè Vergnano con il suo progetto Women in Coffee. Dal 25 Novembre al 1 Dicembre, tutto il ricavato della vendita della Pink Collection di Caffè Vergnano sarà devoluto al Telefono Rosa, l'associazione che si occupa da anni di offrire supporto psicologico alle donne vittima di violenza. Per sostenere attivamente la raccolta fondi Women in Coffee sarà sufficiente acquistare uno dei prodotti pink della collezione di Caffè Vergnano. Dall'iconica tazzina da caffè alla moka, al profumo creato in esclusiva con Diletta Tonatto al mini charm- tazzina in ceramica. Tutto rigorosamente in rosa. Non manca la selezione di caffè, in grani proveniente dalle due piantagioni di donne sostenute da Caffè Vergnano (Santo Domingo e Honduras).

Infine, il noto marchio di hamburger Burger King si toglie la corona dalla testa a favore di tutte le regine. Su tutti i canali istituzionali dell'azienda, infatti, campeggia il nuovo, temporaneo, logo Burger Queen: un gesto simbolico, per sensibilizzare il pubblico e sostenere il lavoro di tutte le realtà che si occupano di prevenire e combattere la violenza sulle donne e le vittime di abusi. 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie