Stop moria kiwi, Mipaaf istituisce Gruppo lavoro

Bellanova, massimo impegno coinvolte le regioni interessate

Redazione ANSA ROMA

ROMA - Al via l'istituzione nei prossimi giorni del Gruppo di lavoro tecnico-scientifico per contrastare la la 'moria di kiwi', coordinare le attività di ricerca e definire linee guida per la gestione di questa emergenza manifestata a partire dal 2012 nell'area del basso veronese e che ha interessato ora anche la provincia di Latina nel Lazio.

Lo ha stabilito il Comitato fitosanitario nazionale che ha sede al Mipaaf, nel precisare che la task force dovrà definire i criteri di indagine per determinare le aree in cui si manifesta il fenomeno; indicare le misure utili a rallentarlo; stabilire le linee di ricerca multidisciplinari che affrontino gli aspetti legati alla relazione clima - suolo, alla fisiologia della pianta, nonché agli organismi nocivi secondari. Faranno parte del Gruppo di lavoro il Servizio fitosanitario centrale, il Crea-Dc e ogni Servizio fitosanitario regionale che indicherà tre esperti coinvolgendo le istituzioni di ricerca del territorio già interpellate sulla questione.

"Occorre avere indirizzi certi per mettere in campo strategie e risorse per debellare la sindrome della moria del kiwi - ha dichiarato la ministra Teresa Bellanova - abbiamo bisogno dell'aiuto di tutti gli esperti e delle regioni coinvolte". Ad aver già comunicato la loro partecipazione al Gruppo sono i Servizi fitosanitari di Lazio, Veneto, Piemonte, Friuli Venezia Giulia, Emilia-Romagna e Calabria. "L'adesione delle Regioni mi fa particolarmente piacere perché solo insieme, coordinando tutti i pareri scientifici e le sollecitazioni che vengono dai territori, possiamo sconfiggere questa patologia che sta mettendo a dura prova tantissime aree frutticole. Da parte mia garantisco il massimo impegno per vincere insieme". 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie