DiCaprio innamorato del Gran Paradiso

Eco-appello dell’attore su Instagram per tutelare le montagne

di Ida Bini

GRAN PARADISO - «Le montagne sono torri d’acqua naturali. Coprono il 24 per cento della massa terrestre e supportano un’ampia varietà di ecosistemi. Le attività umane possono far pendere il delicato equilibrio degli ecosistemi montani, quindi la sfida è gestirli in modo sostenibile». E’ un post che Leonardo DiCaprio, divo di Hollywood e ambasciatore dell’Onu per i cambiamenti climatici, ha postato il primo febbraio su Instagram. L’appello di Di Caprio a tutelare il delicato ecosistema delle montagne era illustrato da una suggestiva fotografia scattata nel cuore dell’area protetta più antica d’Italia, il Parco nazionale del Gran Paradiso. In poche ore sul profilo social dell’attore, seguito da quasi 29 milioni di follower in tutto il mondo, il post ha ottenuto più di 325 mila “like”, oltre a centinaia di messaggi, alcuni dei quali scritti da italiani che hanno riconosciuto l’esplosione di colori dei laghi artificiali dell’Agnel e del Serrù, sopra Ceresole Reale, sul versante piemontese del Parco.

La foto è stata postata dall’attore per celebrare l’importante ruolo della montagna e la necessità di salvaguardarla con un attento sviluppo sostenibile. E’ noto l’impegno per l’ambiente dell’attore, premio Oscar nel 2016 e indimenticato protagonista di “Titanic”; nel 1998, proprio dopo l’enorme notorietà ottenuta con quel film, Di Caprio ha fondato un’organizzazione senza scopo di lucro che porta il suo nome - “Leonardo DiCaprio Foundation” – e che, ogni anno, dona milioni di dollari in progetti per la salvaguardia ambientale.

 Grande soddisfazione è stata condivisa su Twitter anche dall’Ente del parco nazionale Gran Paradiso, che da decenni si occupa della salvaguardia dell’ecosistema montano, e che ha invitato l’attore hollywoodiano a visitare le splendide montagne del Parco.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE: