Due ruote e vento in faccia, Lisbona da scoprire in bici

La Capitale sarà sede di Velocity il prossimo giugno

Redazione ANSA LISBONA

LISBONA - Una capitale orientata al futuro, da vivere in bicicletta, a velocità sostenuta e col vento in faccia, per scoprirne gli scorci più suggestivi e i piccoli dettagli affascinanti, sfruttando i circa 90 km di rete ciclabile disponibili in città: è Lisbona, che a giugno 2021, dall'1 al 4, sarà la sede della prossima edizione di Velocity, l'evento globale delle due ruote promosso dalla Federazione Ciclistica Europea con lo scopo di promuovere la bicicletta come mezzo di trasporto sostenibile.

Lisbona, che quest'anno è la "Capitale Verde Europea" e nel 2021 sarà la "Capitale della Bicicletta", si presta particolarmente all'uso della bicicletta, mezzo di locomozione pratico, economico e completamente sostenibile su cui la città portoghese sta investendo, tanto che si prevede che nel 2021 si raggiungeranno i 200 km di rete ciclabile. I più sportivi ma anche i meno allenati possono spostarsi agevolmente in città usando la bicicletta, nonostante le 7 colline di Lisbona, muovendosi in ogni zona: da Cais do Sodré ad Algés attraverso la prima pista ciclabile che conduce in riva al fiume, o in direzione opposta, fino al Parque das Nações, e ancora nel percorso più avventuroso tra i quartieri e i vicoli o tra gli ampi viali che portano a Campo Grande o seguendo un itinerario più immerso nella natura, a Monsanto, una vasta area verde all'interno della città. In bicicletta chiunque può trovare la "sua" Lisbona, capitale che si conferma polo di attrazione per il turismo internazionale responsabile e sostenibile. 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie