ANSAcom

Carnevale Venezia, in 30mila per il Volo dell'Angelo da campanile San Marco

Giornata di sole, attivi varchi per limitare presenze in piazza

VENEZIA ANSAcom

Circa 30mila persone - 25mila quelle nel perimetro interno della piazza - hanno assistito oggi al 'Volo dell'Angelo' dal campanile di San Marco, che tradizionalmente segna l'avvio del Carnevale di Venezia. A lanciarsi dall'alto, attaccata ad una fune metallica che l'ha portata fino in piazza, nel tripudio della folla, la giovane Linda Pani, nominata Angelo del Carnevale 2020 dopo aver vinto il concorso delle 'Marie' del 2019. Ingente il dispositivo di sicurezza a San Marco, con dispiegamento di forze dell'ordin Tutto è filato liscio, in una domenica di sole e temperatura mite.In piazza San Marco attivi cinque varchi controllati, chiusi quando è stata raggiunta la capienza massima, 25mila persone. Altre cinquemila circa hanno atteso all'esterno del perimetro di San Marco, prima di riversarsi nell'area terminata la fase di massimo afflusso. Lndai Pani, 20 anni, di Mogliano Veneto, Maria dell'anno 2019,è scesa dal campanile verso una piazza San Marco affollata e vestita tutta di arancione aprendo ufficialmente il Carnevale 2020. L'Angelo è volato sulle note di Meraviglioso e Volare, due successi di Domenico Modugno, la prima nella reinterpretazione dei Negramaro. La coreografia del volo è stata ideata da Massimo Checchetto, direttore artistico del Carnevale. Un Angelo del sole, a rappresentare il gioco, l'amore e la follia, temi del Carnevale 2020, e nel contempo la gioia, la tradizione e la leggerezza della manifestazione. Accolta dal Doge e dalle 12 Marie del Carnevale, la Maria del 2019 ha dato il via ai festeggiamenti del Carnevale di Venezia. All'evento erano presenti il direttore artistico del Carnevale di Venezia 2020, Massimo Checchetto, il presidente di Vela Piero Rosa Salva, il direttore comunicazione e eventi di Vela Fabrizio D'Oria, il presidente del Cers Massimo Andreoli. Per il Comune di Venezia, la Presidente del Consiglio Comunale, Ermelinda Damiano, il Consigliere Delegato alla Tutela delle Tradizioni, Giovanni Giusto. A precedere il Volo dell'Angelo, come ogni anno, era stata la sfilata dei cortei storici assieme alle associazioni del Carnevale a cura del Consorzio Europeo Rievocazioni Storiche (Cers). Sul palco hanno sfilato in abiti storici oltre 200 persone provenienti dall'Italia e dall'estero. Quest'anno il Volo dell'Angelo è stato presentato da Aperol, storico brand nato nel 1919 in Veneto, partner ufficiale del Carnevale 2020, declinato sui temi del Gioco, l'Amore e la Follia. "E' stato fantastico, un sogno che si realizza - ha commentato all'arrivo in Piazza l''Angelo' Linda Pani - Non dovevo piangere ma non sono riuscita a trattenere le lacrime e commuovermi, è stato brevissimo ma intenso, è proprio 'volato'. Mi ero sempre ripromessa, fin da piccola, di non salire mai sul campanile di San Marco senza poterci scendere come l'Angelo, e così ho fatto: oggi è stata la prima volta che salivo lassù. E' stata un'esperienza meravigliosa. Un bel messaggio - ha concluso - dopo l'acqua granda di novembre che dimostra come la città si sia ripresa subito, Venezia è dei veneziani e dei non veneziani che la amano".

In collaborazione con:
Ve.La.

Archiviato in


Modifica consenso Cookie