Le mostre del weekend: da Modigliani a Guercino

Al Maxxi di Roma ampia retrospettiva su Gio Ponti

di Marzia Apice LIVORNO

LIVORNO - Dall'arte novecentesca a quella antica, con incursioni nel contemporaneo, in un percorso che unisce Modigliani, Guercino e Gio Ponti: sono le esposizioni principali che si potranno visitare il prossimo fine settimana.
    LIVORNO - "Modigliani e l'avventura di Montparnasse. Capolavori dalle collezioni Netter e Alexandre" è la mostra in programma al Museo della Città dal 7 novembre al 16 febbraio, in occasione del centesimo anniversario della scomparsa dell'artista. La retrospettiva, nel luogo di nascita di Modigliani, presenta al pubblico i dipinti e i disegni appartenuti ai due collezionisti più importanti che lo hanno accompagnato e sostenuto nella sua vita, Paul Alexandre e Jonas Netter.
    ROVERETO - Dal 9 novembre alla Casa d'Arte Futurista Fortunato Depero arriva "Tuuumultum! Campionature tra arte, musica e rumore dalle Collezioni del Mart". Allestita fino al 29 marzo, la mostra indaga il rapporto tra arte e musica nel corso del Novecento attraverso il dialogo tra opere d'arte - da Veronesi a Chiari, da Kandinskij ai contemporanei Spanghero e Mazzonelli - e grafiche, documenti, libri d'artista, dischi, manifesti, video e tracce sonore provenienti dall'Archivio del '900 del Mart.
    CENTO (Fe) - Un omaggio di Cento al suo cittadino più illustre, Giovanni Francesco Barbieri, detto il Guercino: alla Pinacoteca San Lorenzo e Rocca dal 9 novembre al 15 febbraio è in programma la mostra "Emozione barocca. Il Guercino a Cento", che illustra l'evoluzione stilistica dell'artista attraverso 79 opere (di cui 72 del Guercino stesso), appartenenti in gran parte al patrimonio culturale cittadino.
    NUORO - Il MAN ospita la prima retrospettiva museale di Anna Marongiu, una delle protagoniste della scena artistica sarda della prima metà del Novecento: allestita dall'8 novembre al 1 marzo, l'esposizione si sviluppa attorno tre cicli di illustrazioni dedicati a capolavori della letteratura (di Dickens, Shakespeare e Manzoni) realizzati da Marongiu tra il 1926 e il 1930, sperimentando molteplici tecniche come il disegno, la penna, l'acquaforte, l'olio, il bulino.
    MILANO - A Palazzo Morando - Costume Moda Immagine dal 6 novembre al 9 febbraio la mostra "Milano anni 60. Storia di un decennio irripetibile": attraverso fotografie, manifesti, riviste, arredi, oggetti di design il percorso documenta il fermento creativo e il desiderio di superare le macerie della guerra che, complice il boom economico, caratterizarono in quegli anni il capoluogo lombardo.
    ROMA - A quaranta anni dalla scomparsa il racconto dell'attività poliedrica di un architetto che fu anche designer, art director, scrittore, poeta, critico, artista integrale a 360 gradi: dal 7 novembre al 26 aprile il Maxxi ospita la retrospettiva "Gio Ponti. Amare l'architettura" che, con materiali archivistici, modelli, fotografie, libri, riviste, e oggetti, ricostruisce il percorso di questo grande protagonista del '900. A Palazzo Cipolla si apre la retrospettiva antologica dal titolo "Corrado Cagli. Folgorazioni e Mutazioni": allestita dall'8 novembre al 6 gennaio, la mostra presenta un nucleo di dipinti di Cagli accanto un cospicuo corpus di disegni, sculture, bozzetti e costumi teatrali, arazzi e grafiche, per un totale di circa 200 opere provenienti da importanti istituzioni e prestigiose collezioni private. (ANSA).
   

 RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA