A Pisa foto-manifesti su muri per ricordare emergenza Covid

Comune sposa progetto di fotogiornalismo del collettivo Lumem

Redazione ANSA PISA

(ANSA) - PISA, 14 LUG - Sei grandi fotografie trasformate in manifesti, formato 6x3 metri, raffiguranti alcuni tra i più drammatici momenti del lockdown e dell'emergenza Coronavirus saranno affisse sui muri di Pisa. Dalle strutture complesse di terapia intensiva, alla fatica dei volontari della Croce Rossa fino all'immagine di medici e infermieri nella corsia dell'ospedale o alla sanificazione di piazza dei Miracoli che ha fatto il giro del mondo. L'iniziativa è del Comune che ha sposato il progetto di fotogiornalismo del collettivo Lumem. I manifesti saranno affissi dal 16 al 31 luglio in diverse zone di Pisa.
    "Quando sono stato contattato da questi giovani artisti - spiega l'assessore alla cultura, Pierpaolo Magnani - mi è piaciuta subito la loro idea. Nei luoghi dove solitamente sono posizionati i cartelloni pubblicitari, ci saranno quindi queste foto iconiche su quello che abbiamo vissuto durante l'emergenza Covid-19. Fotografie dal contenuto artistico molto alto che ci invitano ancora a fare attenzione e a non abbassare la guardia perché il pericolo può essere ancora dietro l'angolo. Ringrazio il collettivo Lumen e la Sepi che ha consentito di effettuare questa operazione a titolo completamente gratuito. Un progetto che nasce in una situazione particolare e che mi piacerebbe diventasse un appuntamento fisso per la città".
    Le foto del progetto di fotogiornalismo e informazione visiva dell'associazione Lumen, in collaborazione con il Comune di Pisa, sono di Gabriele Micalizzi, Laura Lezza, Paolo Miranda, Francesco Cocco, Enrico Mattia Del Punta e Francesca Pettinato.
    (ANSA).
   

 RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie